14 volte in cui qualcuno ha deciso di indossare il mantello da supereroe per uno sconosciuto

Siamo sempre talmente concentrati sui nostri numerosi impegni quotidiani che, molto spesso, capita che non ci accorgiamo nemmeno delle persone che ci stanno intorno. Ma, per fortuna, sembra che per alcuni continuino ad essere piuttosto importanti i sentimenti degli altri e, grazie a questo tipo di attenzioni ed a piccoli dettagli, che per tanti potrebbero sembrare insignificanti, riescono a migliorare la vita di chi si ritrova sulla loro stessa strada.

Non dobbiamo dimenticare che, a volte, basta davvero molto poco per salvare qualcuno da un possibile incidente o da una brutta giornata, proprio come è accaduto ai protagonisti delle seguenti storie che hanno voluto raccontare a tutti quanti di quell’estraneo che, un giorno, ha fatto il possibile per aiutarli.

1#

Quando avevo 4 anni io e la mia famiglia andammo a sciare. Io e mia sorella maggiore salimmo insieme sulla seggiovia per due persone. Iniziai amuovermi sul seggiolino e, prima che potessi rendermene conto, svivolai al di sotto della sbarra. Eravamo a circa 15 metri di altezza e, per fortuna, mia sorella mi afferrò per un polso prima che potessi cadere. Lei non era abbastanza forte per sollevarmi e per questo rimasi lì a penzoloni in attesa di cadere. Ma a quel punto la seggiovia si fermò e subito un uomo arrivò sciando sotto di noi. Mi disse di staccare gli sci e di lasciarmi cadere, all’inizio mi rifiutai di farlo, ma poi obbedii. Fu una grossa caduta per un bambino di 4 anni, ma lui riuscì a prendermi al volo. Ad ogni modo, non ricordo davvero cosa sia successo dopo, presumo che qualcuno della mia famiglia lo abbia ringraziato, ma se sta leggendo questo ero il ragazzino a Cascades Ski Hill, a Ottawa, in Canada, intorno al 1996. Grazie per avermi salvato da qualche frattura“. Reddit/DTLMurphy

2#

Tempo fa, quando frequentavo ancora l’università, andai a fare la spesa ma la mia carta venne rifiutata. Quello fu un grosso problema, perché la mia cucina era completamente vuota e mancava ancora una settimana prima di prendere lo stipendio. Fu davvero imbarazzante essere il primo della fila con 100 dollari di cibo e avere una conversazione frettolosa con la mia ragazza per capire come avremmo potuto affrontare quella situazione. Ad un certo punto il ragazzo in fila dietro di noi si offrì di pagare il conto e, nonostante avessi cercato più volte di dissuaderlo, lui insistette ed io mi sentii davvero a disagio. Lo ringraziai mille volte e lui mi disse: ‘Fai lo stesso per qualcun altro se mai ne avrai la possibilità’. Da allora metto sempre uno o due dollari in ogni scatola per le donazioni che vedo, do il mio resto ai senzatetto e cerco sempre l’opportunità per ‘fare lo stesso per qualcun altro’“. Reddit/synthesizerToady

3#

Non ho avuto una bella infanzia. Mio padre adottivo aveva metodi genitoriali non convenzionali e, per questo, tendevo a piangere molto spesso. In una di quelle occasioni ero seduto su una panchina del parco cercando di piangere piano. Una donna anziana si sedette al lato opposto della panca e rimanemmo entrambi in silenzio per alcuni minuti. Notò chiaramente che mi stavo asciugando gli occhi e mi chiese se stessi bene. Le dissi di sì, ma insistette per portarmi in un chiosco lì vicino per comprarmi una tazza di cioccolata calda. Fu la cosa migliore che avrebbe potuto fare per me, fu davvero bello sapere che a qualcuno importava di me“. Reddit/BeyondA***

4#

Mi trovavo in Giappone per trovare mia sorella. Un giorno, mentre lei era al lavoro, decisi di prendere la sua bicicletta ed esplorare la piccola città in cui viveva. Stavo andando quando improvvisamente la gomma posteriore esplose. Iniziai a camminare portando con me la bici quando, dal nulla, un giapponese si fermò con il suo furgoncino, mise la bici sul cassone e mi disse di sedermi sul sedile del passeggero. In un inglese approssimativo, mi disse che mi avrebbe aiutato. Mi portò in un negozio di biciclette e mi riparò la gomma. A quanto pare era il proprietario di quel negozio“. Reddit/SDSF

5#

Quando andavo all’università vidi una ragazza fuori da una delle classi che stava avendo una grave crisi nervosa. All’improvviso, mentre stavo ritornando in classe, le dissi: ‘Sembra che tu abbia bisogno di un abbraccio’. Smise di camminare e mi fissò per un momento, poi mi diede uno degli abbracci più disperati che abbia mai ricevuto. In seguito, le chiesi se ci fosse qualcosa che avrei potuto fare e lei mi disse che stava avendo un attacco di panico e che avrebbe solo voluto andare a casa. Il problema era che la sua borsa e tutti i suoi libri erano ancora in classe. Andai nella sua classe e dissi: ‘Mia sorella non si sente bene, sono venuto a prendere le sue cose’. Le consegnai le sue cose e lei mi ringraziò tantissime volte“. Reddit/WorkinAndLurkin

6#

Una volta mio padre tirò fuori un ragazzo privo di sensi da un’auto in fiamme, dopo un incidente in cui era stato coinvolto anche lui, e si assicurò che il giovane salisse su un’ambulanza. Anche se tutt’ora ha terribili problemi alla schiena a causa di quell’incidente, dice che a volte pensa al ragazzo e non si è mai pentito di quello che ha fatto“. Reddit/lolingroflcopter

7#

Quando ero un bambino andavo spesso a sciare insieme a mio padre, ma una volta a causa del maltempo lo persi di vista prima di iniziare a scendere dalla pista. Rimasi per molto tempo fermo in cima ad urlare ed a piangere, fino a quando uno sconosciuto con un berretto rosa mi trovò e mi condusse giù per la montagna dove c’era ad aspettarmi mio padre. Non lo dimenticherò mai“. Reddit/eeyeit

8#

Quando avevo circa 10 anni andavo a sciare nei fine settimana con uno sci club. Eravamo un gruppo di bambini tra gli 8 ei 16 anni. Ricordo bene il primo viaggio che feci, ero assolutamente terrorizzato, perché tutti gli altri sembravano conoscersi molto bene. Salii sull’autobus e mi sedetti facendo del mio meglio per non scoppiare in lacrime per l’ansia e la paura. Un ragazzo più grande si sedette accanto a me, il che di certo non aiutò i miei infondati sentimenti di inferiorità. Ma lui mi guardò e mi disse solamente: ‘Hai paura? Non ti preoccupare andrà tutto bene’. Non so spiegare quanto sollievo mi diedero quelle parole. Non ho mai avuto modo di ringraziarlo e sono sicuro che lui non abbia la minima idea dell’impatto che ha avuto su di me“. Reddit/DuttyW***

9#

Quando avevo circa 18 anni, io, mio ​​fratello e alcuni nostri amici ci ritrovammo su un’auto che aveva una gomma a terra mentre fuori scendeva una pioggia battente. Nessuno di noi aveva mai cambiato una gomma prima di allora, per questo rimanemmo immobili a fissarla per alcuni minuti e cercammo gli strumenti per il cambio delle gomme. Improvvisamente, un uomo in giacca e cravatta si fermò, scese dalla sua auto e cambiò la gomma in circa 30 secondi. Lo ringraziammo e tornò di corsa alla sua macchina completamente fradicio“. Reddit/n1ch0la5

10#

Un cucciolo di nome Meadow era scomparso da più di una settimana. All’epoca nevicava e faceva abbastanza freddo, per questo gli abitanti dell’intera cittadina si riunirono per cercarlo, ma senza successo. Il proprietario decise di condividere la foto del cane scomparso sul nostro gruppo locale su Reddit. Un utente sconosciuto rispose immediatamente, offrendosi di cercare Meadow con il suo drone. Ma all’epoca la speranza di ritrovarlo era molto scarsa, poiché erano trascorsi più di 10 giorni. Poco dopo, il proprietario ricevette un messaggio in cui c’era scritto che lo sconosciuto aveva trovato Meadow. Brian (lo sconosciuto) rifiutò la ricompensa di 500 dollari chiedendo di donare la somma al canile della città“. Reddit/butterscotchegg

Reddit/butterscotchegg

11#

“Una volta, quando avevo circa 6 anni, stavo litigando con il mio fratellino sul sedile anteriore del furgone di mio padre, mentre lui era all’interno di un negozio per restituire un film. Il furgone era parcheggiato in cima a una collina molto ripida. Uno di noi diede per sbaglio un calcio al freno a mano e iniziammo subito a prendere velocità. Vidi che stavamo per uscire di strada, ma ero troppo piccolo per sapere cosa fare. Improvvisamente, un ragazzo corse verso di noi, aprì la portiera, salì e frenò, impedendo al furgone di cadere nel dirupo. Non ci disse nemmeno una parola e se ne andò”. Reddit/d420down

12#

Una volta una donna si avvicinò a me, mi abbracciò e mi chiese come stesse mia madre. Dopo un paio di minuti mi disse a bassa voce che aveva notato un uomo che mi stava guardando e seguendo e, per questo, voleva spaventarlo. Poi mi accompagnò a destinazione. Avevo solo 14 anni“. Twitter/gleefulthoughts

13#

Ero a Disney World sul lungomare con i miei genitori quando decisi di allontanarmi da loro per vedere uno spettacolo di artisti di strada. Le cose iniziarono ad andare male non appena una ragazza con poca mira venne scelta per lanciare un birillo. Quella cosa si stava dirigendo direttamente verso la mia faccia e l’unica cosa che mi venne in mente di fare fu quella di voltarmi di schiena e prepararmi all’impatto. Mentre ero ancora girata, sentii il pubblico sussultare e applaudire, perché il ragazzo accanto a me era riuscito a prendere al volo il birillo prima che potesse colpirmi. Ero troppo scioccata per dire grazie in quel momento, i miei genitori mi trascinarono via e, purtroppo, non riuscii più a ritrovarlo“. Reddit/classygal

14#

Stavo tornando a casa dopo un anno di volontariato in India e feci una lunga sosta a Zurigo. Volevo visitare un po’ la città, ma avevo pochissimi contanti e il mio conto in banca era quasi vuoto. Prima di arrivare, sul volo iniziai a parlare con due sorelle che stavano andando in città con uno dei loro genitori. Una volta atterrati, insistettero per offrirmi la colazione, mi mostrarono un noleggio gratuito di biciclette e mi costrinsero ad accettare 20 franchi svizzeri per il pranzo. Mi dissero che a loro era successa la stessa cosa“. Reddit/H***IArdlyKnowEr

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Ti è mai capitato qualcosa di simile? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Back to top button