6 cose che avrei voluto sapere prima di sposarmi

Preferiamo imparare dai nostri errori; nel lavoro, nelle relazioni, commettiamo degli sbagli e solo dopo ci rendiamo conto che sarebbe stato possibile agire in un altro modo.

Di seguito sei consigli che possono essere utili a tutte le coppie che vogliono mantenere viva la fiamma dell’amore. Non stiamo parlando solo di quelle coppie che sono all’inizio della loro relazione, ma anche di mariti e mogli che stanno insieme già da molti anni e che sono alla ricerca di nuovi stimoli per rafforzare ancora di più i propri sentimenti.

#1. L’amore incondizionato ed infinito non esiste

Un partner non è un figlio, ma è una persona con la quale si è disposti a passare il resto della propria vita. Non esiste garanzia del fatto che amerai questa persona tutti i giorni (mesi, anni) e nemmeno esiste la certezza che ti amerà per sempre.

Quando iniziano ad arrivare le difficoltà all’interno della coppia, abbiamo paura che il nostro matrimonio possa andare in mille pezzi.

Una terapista di coppia spiega che “l’amore eterno non esiste, non si può essere sempre all’apice dei sentimenti e delle emozioni”. Però, la nostra famiglia può essere felice anche nei momenti in cui l’amore non è al top. La relazione ha bisogno di essere costruita costantemente e non bisogna mai abbassare la guardia, nemmeno dopo 5, 10, 15 o addirittura 25 anni di matrimonio.

#2. I primi due anni dopo la nascita di un bambino possono
essere i più difficili. Non lasciare che questo sia il modello
per il vostro rapporto futuro.

Naturalmente, un bimbo è una delle più grandi gioie della vita per le persone che vogliono avere una famiglia. Però, allo stesso tempo, si tratta di un momento molto difficile, in quanto tutta la tua vita cambierà, non dormirai abbastanza ed anche il tuo modo di pensare cambierà.

Bisogna sempre cercare di prestare le dovute attenzione alla propria relazione, il che non è molto facile durante questo periodo. Tuttavia, è molto importante evitare che questa tappa della vita diventi il modello per la nostra relazione nel futuro. Discutere dei problemi con calma ed agire con pazienza. Accettare l’aiuto e l’appoggio della propria famiglia e cercare di essere delle persone migliori. È molto importante cercare di non basare l’avvenire della propria relazione su sentimenti come la collera e l’ira.

#3. Non sempre si avrà una vita sessuale piena ed appagante

Per quanto possa piacere il sesso, arriverà un giorno in cui ci renderemo conto che la nostra libido e quella del nostro partner non sempre coincidono. Sfortunatamente non esistono buoni consigli che possano aiutare a risolvere completamente questo tipo di situazione, però di fatto si tratta di una cosa molto comune che viene vissuta da diverse coppie.

Non bisogna avere dei rapporti sessuali se non si ha voglia ed in nessun caso ci si deve convertire in ricattatori, questo non farebbe altro che peggiorare la situazione. La cosa migliore che si può fare è quella di trovare l’intimità con il proprio partner in diversi momenti della giornata: abbracciarsi, cucinare insieme, telefonate inaspettate; questi sono piccoli gesti che possono aiutarci a riaccendere la fiamma.

#4. Non dimenticare di fare qualcosa di bello per il proprio partner

Non si sta parlando di regali, fiori o sorprese, certo anche questi sono importanti, ma di fatto i piccoli gesti valgono ancora di più. Chiama il tuo partner con un soprannome dolce, compragli i suoi biscotti preferiti, digli che sei felice quando senti la sua voce; solo per fare un qualcosa di bello.

Anche se si è cresciuti all’interno di una famiglia dove era difficile esprimere i propri sentimenti, non è detto che bisogna fare la stessa cosa quando stiamo formando la nostra famiglia. Esprimere le proprie emozioni e condividerle con il proprio partner, può far si che si vengano a creare dei piccoli momenti di felicità. Così che se ci viene in mente qualcosa di romantico, facciamolo. Non ce ne pentiremo.

#5. Non diventare mai una persona che non vuole migliorare
il proprio rapporto di coppia

Nella maggior parte dei matrimoni che finiscono, solo una delle due persone cerca realmente di salvarlo, mentre l’altra non fa nulla. Forse perché nessuno gli ha mai insegnato che per avere il meglio bisogna saper combattere, o forse perché non hanno voglia di fare alcuno sforzo e si danno per vinti.

La verità è che non importa quanti sforzi possa fare una delle due persone per risolvere il problema e nemmeno il numero di ore di terapia di coppia che si fanno. La relazione non potrà mai sopravvivere senza uno sforzo congiunto.

Bisogna essere pazienti e lasciare che ognuno si prenda il tempo di cui ha bisogno. A volte si fa di tutto per sé stessi, a volte per il proprio partner, ma di fatto lo si fa per la propria famiglia. La barca non si muove se si rema da un solo lato.

#6. Non discutere mai su chi dei due lavora di più, sia che si tratti della cura della casa e dei bambini, sia di un normale lavoro.

Non iniziare mai questo tipo di discussione, in quanto non potrà mai esserci un vincitore. Entrambi stanno facendo molte cose importanti e stanno lavorando duramente per uno scopo comune, la famiglia. Bisogna sempre cercare di collaborare e di aiutarsi a vicenda e se ci si sente insoddisfatti, è bene affrontare il discorso con calma cercando di esprimere al meglio le proprie ragioni.

In ogni caso, apprezza sempre il lavoro del tuo partner anche se non puoi vedere il risultato con i tuoi occhi.

 

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.