Se ti senti perso nella vita, dovresti leggere questo

Ti senti come se fossi alla deriva in un mare di monotonia e non puoi vedere le coste confortanti e soddisfacenti dell’isola dove la tua ragione di esistere ti sta aspettando. Non ti preoccupare, non sei solo. Di fatto, fai parte del gruppo più grande di persone di questo pianeta. Non sai cosa fare con la tua vita e nemmeno sai come scoprirlo. La prima cosa che dobbiamo capire è che questo è perfettamente normale; le persone non nascono sapendo quale sarà il proprio ruolo fondamentale nella società. Nasciamo, invece, con infinite possibilità per scoprire la nostra vocazione. Il problema è che mentre le possibilità di scelta sono infinite, la scelta effettiva è sempre molto difficile.

La cosa certa è che la vita è in costante movimento e la scelta corretta cambia man mano che il viaggio prosegue. Non c’è da meravigliarsi se in molti ci ritroviamo con quella fastidiosa sensazione che ci fa pensare che potrebbe esserci molto di più per noi, basterebbe solo arrivarci. Se ti sei imbattuto in questo articolo, la cosa più probabile è che tu sia una di queste persone. Ecco alcuni suggerimenti che potranno aiutarti a trovare la direzione giusta, per scoprire finalmente quali sono le cose che realmente vuoi nella vita.

Il futuro non è qualcosa che possiamo vedere

“Il futuro non è nostro, per vedere” sono le parole di una famosa canzone di Doris Day e sono in gran parte veritiere. Probabilmente, dobbiamo solo cominciare ad immaginare ciò che la vita ci riserva, senza cadere nella trappola che ci fa pensare che dobbiamo pianificare la nostra intera vita. La tua salute, la tua situazione lavorativa, la tua famiglia e la società in generale possono subire dei cambiamenti considerevoli e moltissime cose non possono essere pianificate. È tuttavia possibile guardare avanti, ma a breve termine, cercando di fare le cose che ci fanno sentire felici. Se questo comprende il nostro lavoro o semplicemente i nostri passatempi, inseguendo momenti positivi, possiamo per lo meno fare un viaggio più gradevole. Ciò che potrebbe derivare da questo tipo approccio, ovvero la ricerca di opportunità per sperimentare la felicità, è la scoperta di talenti o desideri nascosti. Mentre per tutte quelle cose che non si possono prevedere, possiamo solo cercare di affrontarle e di prenderle come vengono.

Abbraccia i disagi per raggiungere la felicità

Il cammino della vita raramente è morbido, il che significa che a volte ci si ritroverà in situazioni di sconforto. Se si tratta della mancanza di denaro che ci impedisce di fare qualcosa, oppure di uno sconvolgimento emotivo che ha capovolto il nostro mondo, non possiamo fare altro che accettare che esistono colpi che non possono essere evitati. Ogni volta che sperimenteremo tali disagi, impareremo un po’ di più quali sono veramente i nostri desideri per il futuro. Scopriremo cosa siamo o non siamo disposti a sopportare e questo ci guiderà verso destinazioni più opportune durante il corso della nostra vita.

Abbandona le distrazioni e allontanati dagli indugi

Non dimenticare che il tempo non aspetta nessuno. Anche se desideri inseguire o perseguire un sogno, ricorda che non sarai in grado di farlo fino a che continuerai a rimandare l’inevitabile. Mantieni i tuoi passatempi, trascorri del tempo in famiglia e fai altre cose che ti piacciono, però approfitta di tutto il tempo che hai a disposizione e fai qualcosa per te stesso. Puoi riuscire a scoprire il tuo cammino ideale nella vita solamente con il tuo lavoro e con i tuoi sforzi. Indaga su possibili lavori, parla con persone che hanno esperienza nel campo di tuo interesse, anche con i volontari se ti può essere utile per capire se è la cosa giusta per te. Questo lo puoi fare solamente se smetti di inventarti scuse e se smetti di perdere il tuo tempo.

Fai domande

Non si può ottenere la conoscenza senza fare alcune domande, però quando si è alla ricerca di un obiettivo che ci possa guidare attraverso i nostri futuri movimenti, dovremo domandare a noi stessi e non agli altri. A volte ti troverai di fronte a domande utili come per esempio: cosa ti appassiona, quali sono per te le questioni morali veramente importanti, quali sarebbero le tue priorità se il denaro ed il tempo non fossero dei limiti, ecc. Altre volte, invece, potranno essere le domande più semplici ad aiutarti a perfezionare la tua direzione. Ti piace lavorare in un ufficio? Preferisci vivere in città? Quante attività sociali sono abbastanza per te? Il tempo in cui rimani inattivo è importante per te? Quante più risposte saprai dare a queste ed altre domande, quanto più vicino sarai per capire chi sei e qual è la tua vera vocazione nella vita.

Essere disposti a fare sacrifici a breve termine

In questo momento, probabilmente, ti senti perso; non sai cosa fare con la tua vita e vuoi arrivare in un luogo dove puoi saperlo. Tuttavia, tra il posto in cui sei ora e quello dove desideri stare, c’è un percorso difficile da intraprendere. Il malessere è un qualcosa di cui abbiamo già parlato, ma di fatto dovrai abituarti a questi sacrifici. Abbiamo tanto tempo e tanta energia a nostra disposizione e nel mentre in cui si cerca di trovare un modo per utilizzare entrambi, se desideriamo dare una svolta soddisfacente alla nostra vita, dobbiamo quasi sicuramente sacrificare qualcosa che in questo momento diamo per scontato.

Bisogna essere disposti a fare rinunce nel presente per prosperare nel futuro, perché se non lo siamo, non siamo pronti per cambiare la nostra situazione e per muoverci verso un percorso fatto di felicità. Sedersi con le braccia incrociate senza fare nulla è un’opzione, però probabilmente te ne pentirai man mano che invecchierai. Raramente le persone si pentono delle proprie avventure, però spesso si pentono per non averlo fatto prima.

Potrebbe interessarti:
Back to top button
Curiosando si impara

GRATIS
VISUALIZZA