Un bambino senzatetto non ha mai avuto un vero letto, un giorno però accade qualcosa di davvero inaspettato

Ci sono consuetudini che si faticano a ritenere privilegi e, praticamente, risulta quasi naturale e fisiologico ritenere che alla fine della giornata ci sarà un letto ad accoglierci.

Ci sono però delle persone per le quali appoggiare la schiena su un materasso morbido, su delle lenzuola fresche o sotto una coperta calda è una vera e propria utopia. Nel mondo sono milioni e, a volte, risultano invisibili. Molti di loro sono bambini che non hanno mai conosciuto le più comuni tra le normalità.

Youtube

Questa è la storia di una mamma e di un bambino di Detroit. Daerys ha 8 anni, più o meno da sempre deve vivere in alloggi di fortuna. Non sa cosa sia una casa e men che meno un letto.

Sua mamma Dionna era un’infermiera tirocinante, una volta perso il lavoro non ha più trovato un impiego che potesse permettere ai due di pagarsi almeno un appartamento.

Per diversi anni, hanno sperato di ottenere spazio negli alloggi popolari della città e quando l’hanno ottenuto si sono dovuti accontentare di vivere senza arredi.

Per loro era praticamente impossibile pensare di comprare anche un letto su cui dormire. Gli arredi si limitavano a poche sedie e ad un materasso gonfiabile.

Negli Stati Uniti, però, c’è un sito web di nome Humble Design che si occupa di dare dignità alle case di chi non ha la fortuna di poterle dotare nemmeno del minimo indispensabile. Ricevono delle donazioni da parte di chi deve disfarsi di alcuni mobili o semplicemente economiche, entrambe le risorse diventano strumenti per trasformare le case di chi è meno fortunato in dimore accoglienti.

Questo è quello che hanno fatto per Dionna e Daerys.

Youtube

Il piccolo dormiva sul pavimento adagiandosi su delle coperte, non sapeva cosa fosse un letto.

Youtube

Il video che racconta la sua reazione nel realizzare che da quel momento in poi avrebbe potuto avere un letto è commovente e allo stesso tempo motivo di riflessione per quanti lo ritengono una normalità e non un privilegio.

Youtube

Persino le nuove decorazioni della sua stanza passano in secondo piano, eppure adesso il suo ambiente sembra davvero la cameretta di un bambino e non una “fredda” stanza.

Le lacrime del piccolo apriranno molti cuori.

Il video racconta meglio di qualsiasi descrizione la commovente vicenda:

Speriamo che la vita per questo bimbo e per la sua mamma possa essere un po’ più semplice d’ora in poi. Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere questa commovente storia con i tuoi amici. Seguici per altre curiosità sulla pagina facebook Curiosando si impara.

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.