Nelle Filippine è stata approvata una legge che obbliga ogni studente a piantare 10 alberi per potersi diplomare

La deforestazione illegale è uno dei più grandi problemi che si ritrovano ad affrontare le Filippine. Per questo, con lo scopo di combattere questo problema, è stata approvata una legge che obbliga gli studenti a piantare 10 alberi prima di diplomarsi. Questa decisione, in un futuro, potrebbe fare in modo che oltre 500 milioni di piante facciano parte del paesaggio. Questa misura sarà anche un grande contributo nella lotta contro i cambiamenti climatici che colpiscono il pianeta.

Il grande problema della deforestazione

Da decenni, la deforestazione è uno dei maggiori problemi delle Filippine. Anche se il governo ha adottato diversi metodi per poterla contrastare, purtroppo, non sono stati sufficienti, poiché la gravità della situazione ha persistito. La cosa più grave è il disboscamento illegale, che non è solo una questione di coscienza, ma costituisce anche un grave crimine ambientale.

Potrebbe interessarti In India, le donne piantano 111 alberi ogni volta che nasce una bimba

Alcune delle conseguenze della deforestazione sono:

  • La mancanza di protezione di fronte alle inondazioni e le frane causate dalle tempeste e dalle eruzioni vulcaniche.
  • Aumento dell’erosione del suolo, il quale influisce anche sulle pratiche agricole.
  • Danni all’ecosistema che hanno portato molte specie di animali ad essere in perticolo di estinzione.
  • Contaminazione dell’acqua di zone umide e paludose a causa dell’eccesso di limo derivante dalla deforestazione e dalla pratica dell’agricoltura.

Il progetto

Tuttavia, ci sono delle buone notizie che ci fanno sperare che non tutto sia perduto. Una nuova legge, creata da Gary AleJano che fa parte della Magdalo Party-List, obbliga gli studenti a piantare dieci alberi per potersi diplomare. La notizia, che ha già fatto il giro del mondo, è stata molto apprezzata dagli ambientalisti, i quali pensano che questa iniziativa sia un grande esempio che dovrebbero seguire tutti i paesi colpiti dalla deforestazione.

Gary Alejano afferma che, anche se solo il 10% degli alberi piantati dovesse sopravvivere, grazie a questo progetto: “Saranno disponibili 525 milioni di alberi affinché i giovani possano goderseli in futuro“. Si può dire che si tratta di una grande scommessa che mira non solo a mettere fine all’abbattimento degli alberi, ma anche a generare un aspetto ecologico necessario per affrontare i problemi del nostro pianeta.

La realizzazione

La legge comprende tutti gli studenti, dalle elementari all’università. Per ogni grado di studio, è stata determinata una specie differente, per assicurare una certa diversità.

I luoghi destinati ad accogliere questi nuovi alberi sono principlamente le foreste e le aree abbandonate che in passato sono state utilizzate per lo sfruttamento del settore minerario. Inoltre, ci sarà la garanzia che ogni specie piantata sia indicata per ciascun luogo, tenendo conto degli studi e delle analisi in merito.

La speranza

Anche se l’iniziativa è stata approvata di recente, i possibili risultati stanno entusiasmando tutti quanti. Se il progetto risulterà essere un successo, sicuramente si trasformerà in un esempio da seguire e non solo dai paesi colpiti dalla deforestazione, in quanto l’esistenza di nuovi alberi potrebbe avere un impatto positivo sulla lotta contro il surriscaldamento globale.

Si tratta di una grande svolta che permetterà alle persone di capire che è di vitale importanza prendersi cura della natura per garantire il futuro dell’umanità.

Potrebbe interessarti Un fotografo e sua moglie hanno piantato 2 milioni di alberi in 20 anni per recuperare una foresta distrutta e persino gli animali sono ritornati

Cosa ne pensi di questa legge? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

783 Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>