I figli con cui le madri discutono di più sono un riflesso di loro stesse. È come parlare allo specchio

Molto spesso la convivenza in casa non risulta essere un processo semplice, perché è normale che si creino dei conflitti dovuti dai diversi punti di vista. Tuttavia, noi genitori abbiamo il dovere di guidare i nostri figli sulla “strada giusta” e questo comporterà il fatto di dover risponedere in maniera negativa ad alcune delle loro richieste.

Potrebbe interessarti Mi manca avere una madre, mi manca essere una figlia

Però, dobbiamo essere consapevoli che deve sempre esistere un giusto equilibrio e, a volte, se necessario, dovremo scendere a dei compromessi anche se contro il nostro volere. La realtà è che i genitori si occupano quotidianamente di questa serie di decisioni da prendere, sulle quali alcuni figli non sempre sono d’accordo.

E anche se si fatica a crederlo, il figlio con il quale discutiamo di più è quello che tende ad essere più simile a noi. Secondo la psicologa Marta Segrelles, questi genitori osservano nei propri figli degli atteggiamenti di cui loro stessi si sono pentiti, o che avrebbero voluto evitare per non avere dei problemi. Questo punto di vista si lega alla teoria che se qualcuno non ci piace a prima vista è perché vediamo in lui un riflesso di noi stessi.

Uno dei motivi è perchè durante l’infanzia i bambini tendono a emulare ciò che vedono e sentono dai propri genitori, dal più tenero abbraccio al modo di salutare o di interagire con gli altri.

Tutto ciò che ti infastidisce degli altri è una proiezione di quello che non hai risolto dentro di te” -Buddha-

Per questo motivo le manifestazioni di alcuni sentimenti negativi potrebbero essere state causate inconsciamente dai nostri genitori; è da qui che possono iniziare i problemi, quando rifiutiamo quel modo di essere che anche se non è ben evidente, è latente dentro di noi.

È bene riuscire ad accettare questi atteggiamenti come parte di noi e gestire queste situazioni con intelligenza per evitare scontri, in modo che si possa raggiungere rapidamente un accordo in cui entrambe le parti possano ritenersi soddisfatte.

Potrebbe interessarti Tre chiavi perché i tuoi figli ti rispettino, senza rimproveri o punizioni

Cosa ne pensi di questa teoria? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni e dirti la loro opinione. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

2K Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>