La conducente del bus della scuola la pettina ogni mattina. La sua mamma non c’è più e suo padre non sa come farlo

Grazie alla tecnologia, ogni giorno abbiamo la possibilità di conoscere le storie di persone che sono in grado di insegnarci una bella lezione. Di fatto, sono proprio le azioni più piccole che possono fare la differenza nella vita di qualcuno, rallegrandola e migliorandola.

Questa donna si chiama Tracy Dean ed è la conducente del bus della scuola che frequenta Isabella Pieri, una bimba di 11 anni che, da un paio di anni, ha perso la propria mamma. Tracy, ogni mattina, quando gli altri ragazzi scendono dall’autobus, si ferma alcuni minuti insieme ad Isabella per poterle fare una bella acconciatura, poiché suo padre non è capace di farlo.

Gli ultimi anni per la piccola e per suo padre Philip, non sono stati affatto facili ed una delle cose che l’uomo non è proprio riuscito a imparare è quella di acconciare i capelli della propria figlia.

Al principio, Philip aveva deciso di tagliarle i capelli, poiché nel giro di breve tempo erano completamente aggrovigliati perché la piccola si lamentava del fatto che il padre le facesse male quando glieli spazzolava.

Tuttavia, i capelli di Isabella sono ricresciuti in fretta e il suo papà si è ritrovato di nuovo nella stessa situazione, però, questa volta, la soluzione al loro problema si trovava proprio dietro l’angolo.

Un giorno Isabella tornò a casa da scuola con un look diverso, aveva un’acconciatura molto bella a differenza di quando era uscita di casa quella mattina.. La bambina si era lamentata del proprio problema con Tracy, la conducente dell’autobus della scuola dello Utah, la quale non ci ha pensato nemmeno un secondo e ha deciso di fare qualcosa a riguardo.

Da quel giorno in poi, ogni mattina, le pettina dolcemente i capelli e tra loro è nata una bellissima amicizia.

Facciamo due trecce francesi e, a volte, lei ne vuole solo una. Inoltre, le ho anche insegnato a pettinarsi i capelli. Quando saliva sul bus mi diceva: ‘Mi sono pettinata i capelli, stanno bene?’ e io le rispondevo: ‘Sei stata bravissima’“, ha raccontato Tracy.

La buona azione di questa donna ha alleggerito il lavoro di Philip e ha dato man forte all’autostima di Isabella, dopo la perdita della propria madre.

Questo piccolo gesto ci insegna una grande lezione. Possiamo fare del bene anche nel nostro piccolo, perché non è necessario fare dei grandi sforzi per rendere migliore la vita di qualcuno.

Potrebbe interessarti Giulia e Sofia, le bimbe che hanno regalato i loro capelli ai malati di cancro

Cosa ne pensi della storia di Tracy? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggerla. Seguici per altre storie, notizie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a info@curiosandosimpara.com

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

148K Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>