La scultura che mostra la solitudine che vivono le persone anziane. Molte finiscono isolate e abbandonate

Si nasce, si cresce, ci si batte per i propri obiettivi e si invecchia. Spesso, la vita segue delle fasi ben precise e la vecchiaia è l’ultima di queste, tuttavia, in questo periodo dell’esistenza molte persone si ritrovano a dover affrontare la solitudine e la tristezza.

Per questo motivo, di recente, su una panchina che si trova nel centro della città di Bilbao, in Spagna, è stata posizionata una scultura iperrealista per sensibilizzare chiunque la veda sul problema della solitudine e dell’isolamento che vivono molte persone anziane.

La statua si ispira ad una donna di 89 anni che si chiama Mercedes e che da diverso tempo vive da sola. L’opera si intitola “L’ultima persona morta in solitudine” e fa parte di una campagna per mostrare al mondo una realtà che molto spesso vieve ignorata.

Lo scultore è l’artista iperrealista messicano Rubén Orozco, il quale si è ispirato per la creazione di questa opera alla signora Mercedes.

L’idea è quella di attirare il più possibile l’attenzione sulle persone anziane che si ritrovano a vivere in uno stato di isolamento sociale e di abbandono.

Nessuno parla con loro, nessuno le guarda, vengono ignorate e lasciate nel dimenticatoio. Molte finiscono i loro giorni in questo stato di tristezza e senza alcuna compagnia.

La signora Mercedes è stata scelta dall’artista per via della propria storia, come portavoce di tutti gli anziani che soffrono di solitudine.

La solitudine è la cosa più terribile che possa esistere, si tratta di un qualcosa che non si può nemmeno immaginare. Sono tante le ore che bisogna rimanere in casa, al punto che la solitudine ti divora. Prima avevo la mia vita, ma ora non ho più nulla; non ho più vita. Gli amici muoiono, i familiari muoiono e questo è terribile. È come se fossi morta in vita“, ha raccontato la donna durante un’intervista.

Proprio come Mercedes, nel mondo esistono altri millioni di anziani che stanno vivendo lo stesso brutto incubo. Abbandonati dalla famiglia e dagli amici.

Potrebbe interessarti La triste lettera di una madre a suo figlio dalla quale tutti dobbiamo imparare

Non trovi che questa scultura possa servire per far riflettere molte persone? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano dirti la loro opinione. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a [email protected]

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Potrebbe interessarti:
Back to top button