L’incredibile ripresa di Simba, il cucciolo di leone a cui avevano rotto le zampe

Il piccolo Simba per fortuna riesce a camminare di nuovo bene, cresce molto rapidamente, la sua chioma è ricresciuta, è molto socievole e ora gli stanno cercando un luogo in cui possa vivere in libertà insieme ai suoi simili.

La storia di Simba, il cucciolo di leone al quale avevano spezzato le zampe perché non potesse fuggire, ha commosso il mondo intero e persino il presidente russo Vladímir Putin si è interessato a lui, tanto da richiedere delle indagini per trovare le persone che lo hanno ridotto così.

Putin era venuto a conoscenza di questa vicenda durante una delle riunioni fatte in videoconferenza con il veterinario Karen Dalakián, il quale spiegò la situazione al presidente dicendo che il piccolo Simba era stato torturato e gravemente danneggiato, ma che nessuno si era ancora messo alla ricerca dei responsabili.

Simba era stato separato dalla propria madre quando aveva solamente poche settimane di vita. L’estate scorsa venne poi sfruttato da un fotografo il quale lo utilizzava per attirare i turisti, però, il cucciolo continuava a crescere e a diventare sempre più forte, così, per impedirgli di fuggire, i suoi aguzzini decisero di spezzargli le zampe posteriori. Oltre a questo, l’animale presentava anche delle ferite alla colonna vertebrale, un’ostruzione intestinale e una seria perdita della massa muscolare nelle zampe.

Сегодня Симбе год🎊🎉🎊Этот храбрый сердцем львенок пережил страшный акт насилия, но остался жизнелюбивым, добродушным и…

Posted by Реабилитационный центр защиты диких животных и птиц фонда «Спаси меня» on Monday, 15 June 2020

Per fortuna, dopo essere stato trovato è stato sottoposto ad un intervento e, grazie alle cure dei veterinari e alla riabilitazione, ha iniziato a recuperare la propria salute. Le ultime immagini pubblicate mostrano un Simba felice e il suo salvatore durante un’intervista ha affermato che non si apettava una ripresa tanto rapida.

Era un animale moribondo, è stato un miracolo“, ha detto il dottor Dalakián.

La storia del dolcissimo Simba ha tenuto sulle spine migliaia di persone in tutto il mondo, le quali, dopo essere venute a conoscenza del suo passato, si sono interessate a lui ed hanno continuato a seguire gli sviluppi della vicenda ed i suoi progressi.

Attualmente l’associazione Born Free Foundation si è messa in contatto con i veterinari che si stanno prendendo cura di Simba ed ha dato la propria dispobilità per trovare un posto in cui il piccolo possa continuare a vivere serenamente la propria vita. Probabilmente, quando la pandemia lo permetterà, il piccolo Simba potrà essere trasferito in una riserva africana.

Di seguito un video in cui si possono vedere i miglioramenti di Simba:

#симбаживи #ПриютСпасиМеня #карендаллакян #помощьПриюту Для всех желающих помочь животным ПРИЮТА НАШИ РЕКВИЗИТЫ: Карта СБ 4276721137027496 (тел 89525100008) Пей-пал: dallakyan_vacha@mail.ru Для организаций: Наши банковские реквизиты: Фонд зоозащиты "Спаси меня" ИНН 7447040800 КПП 744701001 Р/с 40703810124120000313 ФИЛИАЛ ПАО "БАНК УРАЛСИБ" в г. Екатеринбург г. Екатеринбург БИК 046577446

Posted by Реабилитационный центр защиты диких животных и птиц фонда «Спаси меня» on Thursday, 18 June 2020

Inoltre, le indagini richieste da Putin hanno portato alla localizzazione del fotografo, il quale, per via delle leggi in difesa degli animali che attualmente sono in vigore in Russia, rischia di finire in carcere.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Non trovi anche tu che siano delle ottime notizie? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

4K Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>
Close

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.