Un gattino che è nato senza coda e che salta come un coniglietto è riuscito a trovare la casa dei suoi sogni

Circa un anno fa, una donna che vive in Carolina del Nord trovò una gatta randagia incinta sulla porta della propria casa, così, senza pensarci due volte, decise di accoglierla affinché potesse mettere al mondo i suoi piccoli in un luogo sicuro. La futura mamma entrò subito in travaglio e, nel giro di breve tempo, nacquero diversi gattini tra i quali ce n’era uno senza coda.

I gatti che nascono senza coda vengono chiamati gatti dell’Isola di Man, o semplicemente gatti Manx; questa loro particolarità è data da un gene responsabile della mutazione della coda e, spesso, questi esemplari possono sviluppare la sindrome di Manx che comporta diversi problemi di salute.

Dopo qualche giorno dalla nascita dei cuccioli la donna era già riuscita a mettersi in contatto con delle famiglie che li avrebbero accolti non appena sarebbero stati abbastanza grandi, inoltre, era decisa ad adottare e a far sterilizzare la madre, tuttavia, non sapendo come prendersi cura del piccolo senza coda pensò di mettersi in contatto con lo Sparkle Cat Rescue, un’organizzazione senza scopo di lucro che si occupa della cura e del benessere dei gatti in difficoltà, affinché potessero offrirgli le migliori cure possibili.

Stephanie Grantham, una delle respondabili del rifugio, durante un’intervista ha raccontato che: “I gattini Manx tendono ad avere problemi nella parte posteriore del corpo che sono causati dalla deformazione delle vertebre, per questo il rafforzamento delle zampe posteriori è importante nel loro sviluppo“.

Il gattino, che venne chiamato Thumper, iniziò a ricevere le cure e le attenzioni di cui aveva bisogno perché potesse crescere e svilupparsi normalmente. Ogni giorno gli venivano fatti dei bagni caldi seguiti da medicazioni per guarire e prevenire una serie di infezioni, inoltre, al piccolo venivano fatti eseguire degli specifici movimenti che avevano lo scopo di fargli muovere il più possibile le zampe posteriori.

Stephanie ha affermato che: “Non voleva usare le zampe posteriori, così l’ho invogliato a saltare dentro e fuori da una piccola scatola per fargliere usare il più possibile e quando esegue questo esercizio sembra un simpatico coniglietto“.

Nonostante tutto, il piccolo Thumper ha sempre affrontato con buonumore tutte le grandi sfide che si è ritrovato ad affontare e dopo aver trascorso un periodo di tempo all’interno del rifugio, una famiglia dal cuore grande ha deciso di adottarlo, poiché, avendo già altri due gatti Manx, queste brave persone erano perfettamente consapevoli delle specifiche attenzioni che avrebbero dovuto dedicargli.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Non lo trovi stupendo? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.