Quando finisce una relazione, chi è stato leale rimane solo fino a che non guariscono le ferite che gli hanno fatto male

Devo dire che non mi sembravi un cattivo partito, sinceramente, andava tutto molto bene fino al momento in cui non mi hai parlato della tua ultima relazione, mi hai raccontato di aver vissuto molte cose orribili con questa donna che non ha saputo apprezzarti, amarti e rispettarti. In realtà sembri la vittima di un’orrenda donna che non ha scrupoli né sentimenti, però c’è qualcosa che non mi torna nella tua storia, lo sai, con il passare del tempo diventiamo sempre un po’ più diffidenti per colpa di coloro che, a suo tempo, ci hanno ingannato.

Mi hai raccontato di esserle sempre stato fedele, che lei era tutta la tua vita e che il tuo cuore si riempiva di gioia per il semplice fatto di averla vicina. Mi hai raccontato alcuni dettagli di quando stavi con lei, di quanto tenero fosse stare tra le sue braccia; è stato così bello ciò che mi hai detto che ho quasi provato invidia e voglia di avere qualcuno così al mio fianco. Però, cerchiamo di essere onesti, a quale donna non piacerebbe sentire parole come queste dette dalla persona a cui si sta avvicinando? Non bisogna essere dei geni per sapere che questo piace a tutte le donne.

Hai usato una buona strategia, devo ammetterlo. Ho creduto quasi a tutto, compreso anche il ruolo di vittima per le cose che hai dovuto subire a fianco di quella donnicciola che non ha fatto altro che provocarti pene e dolori. Però, ogni volta che toccavi questo argomento c’era qualcosa che non mi quadrava, di proposito ti ho lasciato parlare di questo anche più del necessario, per vedere se saresti caduto in contraddizione. Anche qui devo ammettere che avevi preparato per bene la tua storiella, non so se è per il fatto che l’hai raccontata a tutte le donne che hai cercato di conquistare, o perché hai fatto un sacco di prove.

Devo dirti che ci sono alcune parti nelle tue menzogne che non sono coerenti per qualcuno che presta molta attenzione ai dettagli, per esempio la prima cosa che mi ha fatto insospettire è il fatto che non hai mai voluto dirmi il nome di questa perfida donna che ti ha fatto tanto male. Ovvio, non sei stupido, sapevi che probabilmente avrei investigato. Pensavi che: nel caso in cui ti avessi creduto l’avrei contattata per dirle che quel bravo ragazzo che lei tanto disprezzava, aveva finalmente trovato l’amore vero; al contrario, pensavi che, se avessi avuto dei dubbi l’avrei cercata per farle delle domande.

Tutto questo però non è stato necessario per un semplice motivo, hai insistito talmente tanto sul fatto che lei era stato l’amore della tua vita che se fosse veramente così, come puoi provarci con me se non è passato nemmeno un mese da quando ti ha abbandonato? Superi tanto rapidamente il dolore per la perdita dell’amore della tua vita? Se in una relazione sei stato fedele e sincero, ci vuole tempo per superare il dolore, per far guarire le ferite, per ritrovare la fiducia e per volere qualcosa di nuovo. Questo è normale, pertanto devo presumere che era tutto una bugia, o che in realtà chi ha tradito ed ha fatto tutto quello che si supponeva avesse fatto lei, lo hai fatto tu. Molto probabilmente la vittima era lei.

Back to top button