Questo uomo sta riforestando il mondo 10 volte più rapidamente della natura

Un bosco che viene creato per mano dell’uomo ha bisogno di circa 100 anni per crescere in modo naturale. Si parla di centinaia di alberi che vengono piantati e che, col tempo, possono crescere di modo che un intero ecosistema possa vivere in loro. Tuttavia, un uomo indiano di nome Shubhendu Sharma è riuscito a fare ciò che sembrava impossibile e sta creando dei miniboschi che sono in grado di crescere dieci volte più rapidamente del normale.

Quest’uomo è un ingegnere che ama la natura e tutto ciò che la riguarda; la sua passione per i miniboschi è nata mentre lavorava presso la fabbrica automobilista Toyota in India. Tutto ebbe inizio quando lo scienziato Akira Miyawaki si recò presso la sede dell’industria, in quanto era stata richiesta una consulenza da parte dell’azienda per riuscire ad essere all’avanguardia e sempre più vicino al verde.

Però, nessuno avrebbe mai sospettato che, da quell’incontro, un promettente impiegato come Sharma potesse diventare il nuovo apprendista volontario di Akira Miyawaki, perché curioso di sapere il più possibile su questi piccoli boschi che potevano crescere così rapidamente.

“Il danno alla Terra è riparabile.
Crediamo che i nostri boschi possano ritornare ad essere come un tempo, però dobbiamo agire ora.
In Afforestt creiamo foreste naturali, selvagge, prive di manutenzione ed al minor costo possibile,
per te e per il pianeta”

Questo è ciò che dice Shubhendu sulla propria pagina web, Afforestt. Fino ad oggi, con il metodo Miyawaki, sono stati piantati oltre 3000 miniboschi che hanno ottenuto i risultati sperati; secondo le statistiche, gli alberi sono cresciuti 10 volte più rapidamente del normale e la loro densità è superiore di 30 volte, i boschi sono organici al 100% e la biodiversità che si crea al loro interno è nettamente maggiore di quella che si può creare in un qualsiasi altro bosco creato per mano dell’uomo. Tutto questo si deve alla combinazione degli elementi, proprio come accade in natura, partendo dalla bonificazione del terreno ed aggiungendo delle biomasse di origini locali che, a seconda del tipo di terreno, possono contribuire dipendentemente delle proprietà mancanti.

La cosa migliore di tutto questo progetto è che Sharma vorrebbe realmente riuscire a riforestare tutto il pianeta e non è assolutamente in cerca di fama o di fortuna. Lo dimostra il fatto che, nel sito di Afforestt, è stata creata una semplice guida nella quale è possibile sapere quali piante usare e come fare per ottenere nel proprio terreno un minibosco, di modo che chiunque abbia la possibilità di ricrearlo.

Vorrebbe che le persone comincino a piantare i propri miniboschi in tutto il mondo così che, ben presto, la nostra amata Terra possa ritornare ad essere verde come lo era un tempo. Questi boschi, oltre che ad essere un habitat per moltissime specie animali, possono dare molti frutti e possono, inoltre, migliorare la qualità dell’aria che respiriamo.

La guida per la creazione di un minibosco in lingua inglese si può scaricare QUI

Di seguito il video tradotto in italiano:

Ti piacerebbe avere più zone verdi nella tua città? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere con i tuoi amici queste preziose informazioni e di appoggiarci con un Like sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Condivisioni 26K

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *