Una ragazza condivide il consiglio del proprio terapista di disegnare sul suo corpo invece di infliggersi dei tagli

Si parla ancora troppo poco dei problemi di salute mentale rispetto a quelli fisici, ma talvolta rappresentano un pericolo maggiore per gli effetti devastanti che potrebbero presentare.

Purtroppo, esistono persone che arrivano ad infliggersi sofferenze attraverso dei tagli o delle bruciature sulla pelle; l’autolesionismo può essere consapevole o inconsapevole, ma, spesso, questo tipo di comportamento può diventare pericoloso per la vita stessa della persona.

Di fatto, non esistono statistiche vere e proprie, poiché chi lo pratica tende a nascondere le proprie ferite, ma, per esempio, in Ighilterra circa il 10% dei ricoveri nei reparti di medicina sono dovuti a questo comportamento.

Secondo gli studi, coloro che si infliggono delle ferite in modo volontario, il più delle volte, non hanno l’intenzione di uccidersi. Ma, al contrario, fanno tutto questo per sentirsi vivi. Si tratta di una sorta di sollievo che viene generato attraverso il rilascio di endorfine, le quali si comportano come un antidolorifico naturale, riducono la tensione e alleviano lo stress.

Tuttavia, l’autolesionismo è molto pericoloso e può portare chi lo pratica a finire in ospedale e, proprio per questo motivo, alcune persone hanno voluto condividere sul web le strategie consigliate dai propri terapisti per affrontare il problema.

L’arte zentangle (arte dello scarabocchio)

Una ragazza ha condiviso sul web il metodo che le è stato consigliato dal proprio terapista per evitare di farsi del male:

Il mio terapista mi ha detto che invece di farmi del male, dovrei disegnare qualcosa di carino quando mi viene voglia di tagliare. Questo è il risultato. E, onestamente, funziona. Se stai lottando con l’autolesionismo, lo consiglio davvero. (Assicurati di usare un pennarello e non una penna perché le penne possono farti del male)“.

La ragazza ha trovato un aiuto concreto con questa tecnica, tanto che ha deciso di condividere di nuovo il proprio pensiero:

Lo sto spiegando di nuovo perché questa tecnica mi ha davvero aiutato a smettere di farmi del male. Certo, ho fatto qualche errore all’inizio, ma adesso ho alle spalle 92 giorni di lavoro. Anche tutto l’amore che ho ricevuto da tutti voi sicuramente ha aiutato! Spero che ciò abbia aiutato qualcuno lungo la strada della guarigione. Mi piacerebbe sentire altre tecniche che voi ragazzi avete o le vostre storie di recupero! Vi amo tutti così tanto. Sii forte!

Il metodo Zentagle consiste nel disegnare liberamente, lasciando volare la creatività e concentrando la mente, ma, allo stesso tempo, questo esercizio riesce a donare calma e tranquillità.

La pratica dello Zentangle è intuitiva e spontanea e consiste in un approccio libero all’arte, dove ciò che disegniamo non è condizionato da idee precedenti o intenzionalità concreta. La base dello Zentangle si sviluppa su semplici schemi, i cosiddetti grovigli, disegni definiti e astratti, formati con tratti ripetuti che seguono una struttura concreta.

Potrebbe interessarti 18+ efficienti modi per mettere il cervello al suo posto

Conoscevi questa tecnica che è in grado di tranquillizzare la mente? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Hai una storia da raccontarci? Scrivi a info@curiosandosimpara.com

412 Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>