“Un albero in più” per ogni italiano, il meraviglioso progetto per contrastare il cambiamento climatico

Sentiamo parlare ogni giorno dei problemi che sta arrecando al nostro pianeta il cambiamento climatico. Le iniziative per poter contrastare questo fenomeno sono davvero tante, ma, di fatto, quello che dobbiamo cambiare in modo urgente sono sicuramente le nostre abitudini e i nostri stili di vita, di modo da invertire questo processo e diminuire le emissioni di CO2.

Gli esperti affermano che il tempo per porre rimedio a tutto qusto è veramente poco, infatti, se non cambiamo al più presto, si stima che nel 2030 le condizioni climatiche saranno irreversibili.

https://www.facebook.com/comunitalaudatosi/photos/a.1996328953966961/2321864831413370/?type=3&theater

Per questo motivo, nel nostro paese, è stata lanciata una proposta molto interessante che prevede di piantare un albero per ogni cittadino. L’iniziativa, alla quale ha aderito anche il WWF, è stata ideata dallo scienziato Stefano Mancuso, Direttore dell’International laboratory for plant neurobiology, da Carlo Petrini, presidente di Slow Food, e dal vescono di Rieti Domenico Pompili, a nome della Comunità Laudato si’.

Il progetto è stato chiamato “Un albero in più” e la speranza è quella di piantare nel prossimo futuro 60 milioni di alberi, uno per ogni abitante. Gli ideatori dell’iniziativa affermano che questo proposito non ci porterà a risolvere il problema, ma, perlomeno, ci farà prendere del tempo per riuscire a cambiare le nostre abitudini.

https://www.facebook.com/comunitalaudatosi/photos/a.1990218317911358/2359069427692910/?type=3&theater

Il momento di agire è adesso“, altrimenti non riusciremo più a contrastare i cambiamenti climatici che, negli ultimi anni, sono cause dirette o indirette di vere e proprie catastrofi naturali. Attualmente, la concentrazione di anidride carbonica che è stata rilevata nell’atmosfera è la più alta degli ultimi 800 mila anni.

Per cambiare ed invertire la rotta di tutto questo, possiamo, prima di tutto, cercare di limitare le emissioni di CO2, organizzando i trasporti, riducendo il consumo di carne, sostenendo lo sviluppo di energie rinnovabili. Tutto questo comporterà un cambiamento culturale molto profondo, ma richiederà anche diverso tempo.

https://www.facebook.com/comunitalaudatosi/photos/a.1990218317911358/2287178381548682/?type=3&theater

Proprio per questo, i sostenitori di “Un albero in più“, si rivolgono a tutti, poiché il tempo che ci rimane per poter davvero cambiare è poco e, l’unico modo per abbassare i livelli di anidride carbonica è proprio quello di dare una mano alla natura, piantando milioni di alberi.

Pertanto, l’invito è diretto al governo, alle regioni, ai comuni, alle organizzazioni, ma anche ad ogni singolo cittadino consapevole del problema e che ha intenzione di invertire le sorti del nostro trascurato pianeta.

Per avere maggiori informazioni sul progetto puoi consultare il sito della Comunità Laudato Si’.

Potrebbe interessarti In Italia è obbligatorio piantare un albero per ogni nuovo nato. Multe in arrivo per i comuni che non rispettano la legge

Cosa ne pensi di questa iniziativa? Tu saresti disposto a piantare il tuo albero? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano conoscere questo interessante progetto. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a info@curiosandosimpara.com

Back to top button