In Italia è obbligatorio piantare un albero per ogni nuovo nato. Multe in arrivo per i comuni che non rispettano la legge

Negli ultimi tempi sentiamo sempre più spesso parlare di quanto sia importante la presenza degli alberi nelle città. Questo perché, oltre a rendere migliore l’aria che respiriamo, possono anche far diminuire le temperature dei centri urbani e donare all’ambiente un aspetto meno cupo.

Di recente, sono stati promossi tantissimi progetti e iniziative per incentivare la piantumazione degli alberi, come per esempio la legge nelle Filippine che obbliga ogni studente a piantare almeno 10 alberi per potersi diplomare. E, di fatto, anche nel nostro paese, dal gennaio del 1992, vige una legge che prevede di migliorare gli spazi verdi dei centri urbani.

Si tratta della Legge Cossiga-Andreotti n. 113 del 29 gennaio 1992, la quale è stata poi rinnovata nel 2013 e che prevede l’obbligo di piantare un albero per ogni nuovo nato, nei comuni con una popolazione superiore a 15 mila abitanti. Tuttavia, fino ad oggi, sono molti i comuni che non l’hanno applicata, forse anche a causa della mancanza di una vera e propria sanzione a riguardo.

Ma, nell’ultimo periodo, è stato presentato un nuovo disegno di legge (Disegno di Legge n. 549/2018) con lo scopo di ampliare queste disposizioni e di renderle più efficaci. Il testo ha proposto l’estensione dell’obbligo della piantumazione di un albero per ogni nato anche ai comuni con più di 5 mila abitanti, inoltre prevede che debba essere piantato anche per ogni cittadino che perde la vita prima del compimento dei 50 anni.

Tali piantumazioni, come si evince dal testo, devono avvenire preferibilmente in zone urbane, in aree particolarmente degradate o che hanno subito dei danni per via di fenomeni naturali o dolosi. Oltre a queste nuove disposizioni, nella proposta di legge viene sottolineata anche l’urgenza di sottoporre i comuni a controlli più efficienti e a misure adeguate.

Speriamo che ben presto tutto questo possa essere messo in pratica, così da facilitare lo sviluppo verde del nostro bel paese.

Potrebbe interessarti La meravigliosa iniziativa di Firenze: pianta un albero e dedicalo a chi ami

Eri a conoscenza di questa legge? Cosa ne pensi? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a info@curiosandosimpara.com

Back to top button