Questa scuola chiede ai propri studenti di compiere dei “gesti di gentilezza” al posto dei compiti. Pensare agli altri è importante

La scuola Gaelscoil Mhichíl Uí Choileáin, che si trova nel piccolo paese di Clonakilty, in Irlanda, ha deciso di applicare nel proprio sistema educativo un progetto molto importante che comporta l’abolizione dei compiti durante il mese di dicembre, sostituendoli con dei gesti di gentilezza.

Nelle settimane che precedono le vancanze di Natale, ai bambini vengono assegnati dei compiti molto diversi dal solito, poiché ogni giorno viene chiesto loro di compiere un atto di bontà differente.

I lunedì i piccoli devono comunicare con una persona anziana. I martedì devono aiutare un membro della propria famiglia a fare qualcosa senza che venga loro richiesto. I mercoledì sono risevati a gesti di gentilezza casuali e di qualsiasi tipo. I giovedì i bambini devono fare qualcosa di bello per loro stessi, per prendersi cura del proprio benessere mentale ed emotivo.

Oltre a realizzare questi gesti, agli alunni viene richiesto di riportare le proprie esperienze e le proprie attività su un diario che è stato chiamato “Diario della gentilezza“. Inoltre, la scuola ha creato una “cassetta della gentilezza” nella quale gli studenti possono inserire le proprie osservazioni e le proprie affermazioni positive per aumentare l’autostima dei propri compagni. Dopodiché, ogni venerdì mattina vengono lette a tutti gli studenti alcune delle note scritte dai bambini.

Questo è il terzo anno consecutivo in cui viene realizzato questo particolare programma. Nel 2018 si è cercato di focalizzare l’attenzione sulla gratitudine e secondo l’istituto si è trattata di un’attività molto positiva che ha ottenuto un grande successo.

Stiamo incoraggiando i nostri studenti a pensare al vero spirito del Natale, allo spirito di gentilezza e generosità“, ha affermato la direttrice della scuola.

Sfortunatamente, non tutti hanno la possibilità di godersi il Natale, alcune persone sono sole, alcune tristi, alcune potrebbero desiderare ciò che non hanno, e altre ancora non riescono a respirare lo spirito natalizio. Tuttavia, non esiste nessuno a questo mondo che non possa beneficiare di un atto di gentilezza e della gioia che dona la bontà, che non costano nulla“, ha aggiunto la donna.

Inoltre, la scuola vuole che i propri alunni imparino a mantenere vivo lo spirito natalizio per tutto l’anno.

Potrebbe interessarti Questa scuola ha introdotto come materia di istruzione la protezione degli animali

Cosa ne pensi di questa iniziativa? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti notizie. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a [email protected]

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Potrebbe interessarti:
Back to top button