Il coronavirus spiegato ai bambini in una bella fiaba di Gnomo Gelsomino

Esiste in Lombardia, più precisamente in un paese chiamato Gavardo che si trova in provincia di Brescia, un luogo incantato, nato appositamente per far sognare i bambini e per insegnare loro il rispetto per la natura e per l’ambiente.

Giocabosco è un parco didattico nato nel 2005 che si trova immerso in una suggestiva foresta di querce. Qui i bambini sono i protagonisti e possono trascorrere delle giornate magiche, ascoltando storie fantastiche, osservando le casette degli gnomi e giocando all’aria aperta.

https://www.facebook.com/giocaboscoparco/photos/a.271850576311348/1394357427393985/?type=3&theater

In questo bosco incantato ci sono molti gnomi, tra cui Gnomo Gelsomino, il quale si occupa di raccontare tante storie che riguardano la vita del bosco ai bambini. Di recente, vista l’emergenza coronavirus che ha colpito il nostro paese, lo Gnomo Gelsomino ha pensato di farsi dare una mano dalla Gnoma Camomilla per spiegare ai più piccoli quello che sta accadendo in Italia.

Lo Gnomo racconta ai bambini che esistono molte cose che non si vedono ma che esistono, come per esempio l’aria, e così comincia la sua fiaba dedicata al coronavirus, nella quale spiega il motivo per cui in questi giorni non si può andare a scuola e del perché le loro mamme e i loro papà stanno chiedendo loro di lavarsi più spesso del solito le mani e di non mettersele in bocca.

https://www.facebook.com/giocaboscoparco/photos/a.271850576311348/1741648909331500/?type=3&theater

Alla fine di questa storia narrata con parole semplici, lo Gnomo Gelsomino chiede ai bimbi di utilizzare il tempo libero di questi giorni per creare delle cose bellissime, senza sprecarlo davanti al tablet o alla TV.

A questo link puoi trovare l’audio e il testo completo della storia dello Gnomo Gelsomino.

https://www.facebook.com/giocaboscoparco/photos/a.182149051948168/1580930708736655/?type=3&theater

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Cosa ne pensi di questo racconto per i bambini? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano conoscere la sua fiaba e raccontarla ai loro bimbi. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Potrebbe interessarti:
Back to top button