Mascherine con filtro intercambiabile stampate in 3D. Il geniale progetto di un ragazzo di Bari

Lucio Martino è uno specializzando del dipartimento di Economia e Commercio di Bari che, grazie alla brillante idea della sua fidanzata, ha voluto mettersi in gioco per sopperire alla mancanza di mascherine durante quest’emergenza sanitaria dovuta al coronavirus.

L’idea si è concretizzata attraverso l’ausilio di una stampante 3D, che Lucio aveva già nella propria casa. La mascherina è fatta di PLA (plastica atossica) e riutilizzabile. Per evitare anche lo spreco del materiale, ha creato un tipo di mascherina lavabile con acqua e sapone, disinfettabile con alcool e dotata di un filtro sostituibile dopo l’uso quotidiano.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10222583484684596&set=a.1726708736305&type=3&theater

Prima di annunciare il suo prototipo, Lucio ha provato le mascherine in casa e le ha fatte indossare anche ai suoi familiari per assicurarsi della loro affidabilità. Successivamente, ha provveduto a crearne vari modelli, in taglie diverse e, infine, ha contattato alcune aziende del territorio disposte a produrre la mascherina progettata. Il primo maker del territorio che si è fatto avanti è stato il Fab Lab del Politecnico di Bari.

Alcuni giorni fa, attraverso il sito Gofundme, Lucio si è posto l’obiettivo di arrivare a raccogliere 10 mila euro per fabbricare 2000 mascherine.

Il ragazzo ha annunciato che: “Fin ora ne abbiamo raccolti oltre 1500 e siamo in attesa di iniziare a produrre le prime 250 mascherine con il FabLab“. Tuttavia, nel caso in cui l’obiettivo prefissato non venga raggiunto in tempo, tutto il ricavato verrà devoluto alla Protezione Civile.

Secondo Lucio, questa situazione difficile rappresenta un insegnamento di vita per tutti. Come indica sul sito della raccolta fondi: “Bisogna credere fermamente nelle proprie possibilità per cambiare le cose. Non basta però un solo individuo. Non basta un solo medico. Non basta un solo presidente. Non basta una sola persona che da casa progetti una nuova mascherina. Tutti insieme possiamo farlo perchè tutti insieme siamo una potenza. Io non chiedo solo di credere nel mio progetto, ma anche di fare ognuno del proprio meglio con tenacia per cercare di rendere il mondo migliore“.

È bene precisare che la mascherina ideata da Lucio non è un presidio medico chirurgico e non è certificata, tuttavia si tratta di uno strumento utile per evitare le goccioline di saliva nel caso in cui non siano disponibili altre protezioni.

Si tratta di un’altra grande idea che nasce dall’ingegno del popolo italiano e che ci dimostra ancora una volta che se rimaniamo uniti possiamo farcela.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Cosa ne pensi della creazione di questo ragazzo? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti notizie. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Potrebbe interessarti:
Back to top button
Curiosando si impara

GRATIS
VISUALIZZA