Un umile ragazzo si è inginocchiato e ha pregato davanti alla cassetta in cui aveva appena lasciato il proprio curriculum

Di questi tempi, sono molte le persone che in tutto il mondo si sono ritrovate senza un lavoro, tuttavia, ci sono ancora delle aziende che cercano e assumono personale, ma la richiesta di impiego è molto più alta dell’offerta e, per questo, chi è disoccupato cerca di non perdere la speranza e attende con fiducia che le cose possano andare per il meglio.

Di recente, un giovane con una maglia a righe, dei jeans e delle scarpe da ginnastica, è stato ripreso di spalle dalle telecamere di videosorveglianza di un supermercato che si trova a Balsas, nel nord del Brasile, mentre pregava in ginocchio di fronte alla cassetta dove aveva appena lasciato il proprio curriculum.

Una delle guardie di sicurezza che stava osservando i monitor proprio in quel momento, commosso dall’insolita scena, ha pensato di mostrare il video a chi si occupa delle risorse umane all’interno dell’azienda e, dopo alcune ricerche, sono riusciti a risalire all’identità del ragazzo.

Alamartiny da Silva Ferreira è un giovane di 23 anni che per mantenere se stesso e la propria famiglia vendeva fragole per strada, tuttavia, i guadagni non erano sufficienti e per migliorare la propria condizione aveva provato a lasciare diversi curriculum nei negozi e nei supermercati della zona, ma, non avendo troppa fortuna, si era affidato alla preghiera. In seguito, dal supermercato lo contattarono per fissare un colloquio di lavoro, ma, nonostante questo, a causa delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria l’azienda dovette temporaneamente interrompere le assunzioni.

Tuttavia, grazie all’immagine che in poco tempo è diventata popolare nel suo paese e all’associazione Razones para Acreditar che ha preso a cuore il suo caso, molte persone hanno deciso di aiutarlo ed alla fine è riuscito a trovare un impiego.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Cosa ne pensi della storia di questo ragazzo? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

0 Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.