Insegna a tuo figlio ad essere responsabile

Un aspetto molto importante durante l’infanzia consiste nell’insegnare al bambino ad assumersi le proprie responsabilità man mano che cresce. Questo non solo lo aiuterà a seguire le regole e ad essere più disciplinato, ma anche ad acquisire autonomia ed indipendenza.

Gli esperti affemano che i bambini che si assumono le responsabilità delle proprie azioni sin dalla tenera età, diventano persone più sicure di sé che sanno prendere decisioni migliori nella vita, rispetto a chi impara ad essere responsabile ad un’età più avanzata.

5 strategie per promuovere la responsabilità del bambino

1# Permettigli di prendere alcune decisioni

Permettere al bambino di prendere delle decisioni in alcuni ambiti è uno dei modi migliori per stimolare il suo senso di responsbilità e la sua autonomia. Di fatto, è stato dimostrato che i bambini che prendono delle piccole decisioni in maniera autonoma sviluppano una maggiore sicurezza in se stessi, hanno più autostima e sono più indipendenti. Per alimentare la sua capacità di prendere decisioni puoi permettergli di scegliere gli abiti da indossare durante la giornata, i libri da leggere per passare il tempo, o le attività extrascolastiche che preferisce svolgere. Inoltre, è bene renderlo consapevole delle conseguenze delle sue decisioni, giuste o sbagliate che siano.

2# Lascia che si prenda cura di una pianta o di un animale domestico

Dando a tuo figlio la possibilità di prendersi cura di una pianta o di un animale domestico, lo aiuti a stimolare il suo sviluppo emotivo e ad avere rispetto per la natura, allo stesso tempo, gli insegni a stabilire una routine quotidiana e ad aumentare il senso di responsabilità. Al principio gli si possono lasciare piante che non richiedono molte cure o animali domestici che non hanno bisogno di troppe attenzioni come, per esempio, una tartarughina o un pesciolino, perlomeno fino a quando il piccolo non riesce ad acquisire un po’ di esperienza. Puoi supervisionare le sue attività per assicurarti che annaffi le piante con la giusta frequenza o che dia dà mangiare quotidianamente all’animale di cui si deve prendere cura, l’importante è fargli capire che la sua responsabilità e le sue azioni possono avere ripercussioni per quell’essere vivente.

3# Chiedigli di assumersi la responsabilità della sua stanza

Una strategia piuttosto efficace per stimolare la responsabilità durante l’infanzia consiste nel lasciare al bambino il compito di gestire la propria stanza. La regola è molto semplice: non devi sistemare, né organizzare, né pulire la sua cameretta, poiché si tratta di una sua responsabilità. Pertanto, se la sua stanza è disorganizzata, devi semplicemente rimanere da parte e lasciare che il bambino decida quando sistemarla e pulirla. In questo modo acquisisce anche autonomia, impara ad organizzare il proprio spazio personale e a creare una routine quotidiana.

4# Assegnagli delle attività domestiche da svolgere

Molti bambini si entusiasmano quando viene chiesto loro di aiutare i propri genitori nelle faccende domestiche, poiché si tratta di un modo per sentirsi importanti. Tuttavia, spesso non ci rendiamo conto che il fatto di assegnare dei compiti ad un bambino non è solo un modo per alleggerire il nostro lavoro in casa, ma si tratta anche di una valida strategia per stimolare la sua indipendenza e il suo senso di responsabilità. Riordinare il soggiorno, rifare il letto, preparare lo zaino per la scuola, sparecchiare la tavola o annaffiare le piante del giardino, sono delle faccende che possono aiutare il bambino ad organizzare il proprio tempo e ad essere responsabile delle proprie azioni.

5# Non svolgere le faccende che hai affidato al bambino

Con la buona intenzione di aiutarli, a volte, i genitori svolgono le faccende che sono state destinate ai bambini; rifare il letto quando il piccolo non ne ha avuto il tempo, riordinare la sua cameretta e, persino, fare i compiti scolastici al suo posto affinché non manchi di adempiere ai suoi doveri. Questi tipi di comportamenti sono molto lontani dall’aiutare il bambino. Un bimbo a cui non viene permesso di commettere errori da cui poter imparare e che è superprotetto dai suoi genitori, molto probabilmente diventerà un adulto incapace di assumersi le responsabilità delle proprie azioni.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Cosa ne pensi di questi consigli? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button