Un giovane trans pubblica le sue foto prima e dopo la transizione, ciò che gli ha causato la perdita di familiari e amici

Qualsiasi ragazza, guardando i suoi bellissimi occhi azzurri, il suo corpo muscoloso ed il suo incredibile aspetto, probabilmente, finirebbe per innamorarsi di Jaimie Wilson senza nemmeno immaginare che si tratta di un transessuale, uno dei 1,4 milioni che vivono negli Stati Uniti. Riesci a crederci? 

Quando Jaimie ha deciso di intraprendere il percorso che da donna lo avrebbe fatto diventare uomo, ha perso la maggior parte delle persone a cui voleva bene; è accaduto nel 2015, quando ha annunciato alla sua famiglia la propria decisione, la maggior parte di loro lo ha lasciato da solo.

“All’inizio avevo paura di ammettere di fronte agli altri di essere un transgender, perché come dice la gente:’non mostravo segnali’, alla fine ho preso coraggio perché non volevo più apparire per ciò che non ero!” afferma Jaimie.

Il ragazzo conta più di 300.000 seguaci sulla piattaforma di Instagram, dove ogni giorno riceve molti apprezzamenti, ma anche un sacco di critiche alle quali è in grado di far fronte.

Per 2 anni ha dovuto sottoporsi a trattamenti di testosterone, oltre a ricorrere alla chirurgia ed a un costante allenamento fisico in palestra. Il ragazzo ha solamente 21 anni e confessa di sentirsi fiero e felice di essere l’uomo che ha sempre sognato.

Tutte le persone che lo circondavano quando era una donna, sono state sostituite da quelle della comunità di transgender, da coloro che lo accettano per come è e che non si permettono di giudicarlo. Le persone che frequentava prima dicevano che era troppo femminile per poter diventare un uomo ed ora che lo è, dicono che è troppo mascolino, di fatto, non è necessario piacere a tutti. Giusto?

“È, senza dubbio, molto difficile capire le persone, ora dicono che sto cercando di apparire come un uomo cisgender (qualcuno a proprio agio con il genere che gli è stato assegnato alla nascita), la lotta per essere accettati è molto stressante!” afferma Jaimie.

“Tu non sei chi la gente crede che tu sia, sei chi sai di essere!”, dice Jaimie sentendosi orgoglioso di sé stesso.

Il giovane vive in Florida ed aspira ad essere un musicista country, ha ricevuto anche invito per suonare al festival Sziget a Budapest.

Instagram è la piattaforma social che gli ha portato maggiore fama.

Jaimie ricorda ancora: “Quando ho detto ciò che ero, la gente ha rifiutato di credere che fossi un uomo, tanto ‘femminile’ per ben 18 anni”.

Prima di iniziare il trattamento con testosterone, ha deciso di tagliarsi i capelli e di indossare abiti maschili.

“Ho perso la mia famiglia e la maggior parte dei miei amici da quando ho iniziato la mia transizione, ma nel processo ho scoperto chi si preoccupa veramente per me!”, dice il giovane.

Jaimie condivide il seguente messaggio con i suoi utenti sul social network: “Non tutti devono mostrare dei ‘segnali’ per essere transgender. Non bisogna passare un esame per dimostrare di essere trans…, in definitiva non si ha bisogno dell’approvazione di nessuno tranne che della propria, la vita è fatta per trovare sé stessi e cercare di diventarlo. Nessuno attraversa lo stesso percorso nella stessa maniera”.

Cosa pensi della decisione del ragazzo di 21 anni? Appoggeresti tuo figlio se si trovasse nella stessa situazione?

Lasciaci un tuo commento e condividi l’articolo con i tuoi amici, ricorda che non esiste miglior mondo di quello in cui si accetta il prossimo per come è.

Back to top button