Una madre si stanca della disobbedienza del figlio e scrive un’incredibile lettera che fa il giro del web

L’adolescenza è una tappa molto complicata attraverso la quale ci siamo dovuti passare tutti, inoltre, ogni genitore che ha un figlio di questa età sa benissimo quanto la situazione in alcuni momenti possa essere difficile. I ragazzi, spesso, sono convinti di sapere tutto e di avere le capacità per poter affrontare qualsiasi cosa senza commettere errori e, per questo, non ascoltano i consigli dei genitori o disobbediscono.

Quando Heidi Johnson scoprì che il proprio figlio Aaron di trecici anni le aveva mentito più volte, decise che era arrivato il momento di prendere in mano la situazione e pensò ad una soluzione brillante. Aaron, nonostante la giovane età, riusciva già a guadagnare qualche soldo caricando dei video sulla piattaforma di Youtube e, per questo, si sentiva invincibile.

Un giorno, Heidi gli chiese se avesse già fatto tutti i compiti per il giorno dopo ed il ragazzo le rispose: “Si, certamente“. Tuttavia, la donna non credeva alle parole del figlio e disse: “Sò che non è vero e che non hai fatto il tuo dovere“, a quel punto il giovane affermò: Ho cose molto più importanti da fare che pensare ai compiti di scuola.

Heidi non poteva fare finta di nulla di fronte ad un tale atteggiamento e così pensò di scrivere una lettera al figlio:

“Caro Aaron,

sembra proprio che ti sia dimenticato di avere solamente 13 anni e che io sono tua madre, visto che ti rifiuti di ascoltare credo che tu abbia bisogno di una lezione sull’indipendenza. Siccome dici di guadagnarti i soldi, per te sarà molto più semplice riuscire a ripagare tutte le cose che ti ho comprato.

Se vuoi utilizzare la tua lampada, o usare internet, devi pagare una quota delle seguenti spese:

Affitto: 430 dollari;
Elettricità: 116 dollari;
Internet: 21 dollari;
Cibo: 150 dollari.

Inoltre, tutti i lunedì, i mercoledì ed i venerdì dovrai portare fuori la spazzatura e passare l’aspirapolvere. Devi pulire il tuo bagno ogni settimana, farti da mangiare e sistemare tutta la cucina quando hai finito. Se non lo farai, ti farò pagare degli extra per le pulizie che dovrò fare al posto tuo.

Se invece decidi che vuoi ancora essere mio figlio e non il mio inquilino, possiamo ridiscutere i termini.

Con amore.

Mamma”

La mamma di Aaron, prima di consegnare la lettera al figlio, decise di scattare una foto e di postarla sul proprio profilo di Facebook. La donna non credeva che le sue parole potessero scatenare così tanto scalpore e così scrisse un altro post a riguardo:

“Mio figlio guadagna dei soldi attraverso Youtube ed all’inizio l’idea non era quella di pubblicare la lettera. Pensavo che la vedessero solamente amici e familiari e non capisco come possano essermi arrivate 100 richieste di amicizia in così poco tempo. Ho pensato addirittura che il mio profilo fosse stato hackerato. Avrei potuto eliminare la foto della lettera, ma ormai l’hanno vista e condivisa moltissime persone”

Heidi ha ricevuto sia consensi che critiche e per questo ha dovuto mettere in chiaro le cose:

“Non sono né una che maltratta i bambini e nemmeno una dittatrice che vuole controllare il proprio figlio 24 ore su 24. Sono solo una madre che ha tutto il diritto di questo mondo di stabilire delle regole e di decidere le conseguenze per le azioni sbagliate”

Sicuramente, per alcuni l’idea di Heidi è sembrata molto drastica, ma di fatto, la lettera ha avuto un grande successo ed ora Aaron è arrivato ad un accordo con la propria mamma e non cerca più di sfuggire ai propri doveri.

Tu cosa ne pensi della tattica utilizzata da Heidi? Pensi che sia stata troppo drastica o che, in alcune occasioni non esiste altro rimedio? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere con i tuoi amici e di appoggiarci con un Like sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Back to top button