I motivi per cui ti vengono i crampi alle gambe durante la notte e come risolverli

È molto comune avere delle contrazioni muscolari, anche se alcune di queste possono risultare veramente dolorose. Questi “fastidi” vengono comunemente chiamati crampi, possono colpire chiunque e sono più frequenti durante le ore notturne.

La durata di un crampo può variare, possono essere solo alcuni secondi fino ad arrivare a durare anche per più di 10 minuti; quando termina è possibile provare una sensazione fastidiosa all’interno del muscolo dove si è sviluppato che può persistere anche per più di un’ora, dipendentemente dallo sforzo compiuto.

Questi crampi possono apparire di tanto in tanto, tuttavia, non bisogna allarmarsi, ma se il dolore che si prova è molto forte e se si ha la senzazione che ci sia qualcosa che non va, è sempre meglio consultare il parere del proprio medico.

Ma di fatto, sai quali sono le ragioni per cui ci vengono i crampi? Di seguito puoi trovare tutte le informazioni in merito e speriamo che ti possano essere d’aiuto per alleviare questi fastidiosi disturbi.

Perché ci vengono i crampi e come trattarli

Innanzitutto, bisogna sapere che i crampi compaiono per diverse ragioni e tra le cause più comuni possiamo trovare:

  • Usura provocata dall’invcecchiamento
  • Gravidanza
  • Troppa attività fisica
  • Squilibri alimentari
  • Disidratazione
  • Sedentarietà
  • Muscoli sottoposti a sforzi eccessivi

Esistono due modi per alleviare i crampi, uno è attraverso l’esercizio fisico e l’altro attraverso dei “trattamenti”.

Alcuni esercizi utili:

Designed by Freepik
  • Se ti vengomo i crampi ai polpacci, siediti e tendi verso l’alto la gamba interessata, dopodiché, afferra la punta del piede con una mano e cerca di tirarla verso di te.
  • Se il crampo viene al piede, siediti, afferra la punta del piede e cerca di tirare verso di te.
  • Se i crampi vengono in altri punti delle gambre, sdraiati a pancia in su, allunga le gambe e cerca di stirarle il più possibile, mantieni la posizione per 20 secondi e poi rilassa i muscoli.
  • Massaggia la zona colpita per migliorare la circolazione.

I “trattamenti” consistono in alcuni rimedi casalinghi, tra i quali: un bagno caldo, l’uso di cuscinetti termici e seguire una dieta sana e bilanciata.

Per quanto riguarda l’attività fisica, fai almeno 10 minuti al giorno di esercizi ed utilizza delle scarpe ergonomiche per essere il più comodo possibile se devi rimanere per molto tempo in piedi.

Come si possono prevenire i crampi alle gambe

Mangia frequentemente banane, in quanto sono ricche di potassio.

Fai quotidianamente esercizio fisico moderato, come per essempio passeggiare ad un ritmo leggermente sostenuto.

Assumi più liquidi.

Termina la doccia con un po’ di acqua fredda sui polpacci

Cosa fare nel momento in cui si sta avendo un crampo

Designed by Freepik

Alcuni medici consigliano di alzarsi dal letto e cercare di camminare lentamente per la camera da letto, cercando di stirare dolcemente i polpacci. Queste sono sicuramente delle buone raccomandazioni, il problema arriva quando il crampo è talmente intenso che non ci permette di fare nulla.

In questo caso, è possibile provare a fare degli impacchi con acqua fredda.

Avvolgi il polpaccio, o la zona dove stai avendo un crampo, con un panno precedentemente immerso in acqua fredda e leggermente strizzato. In seguito, applica un secondo strato avvolgendo il muscolo con un panno asciutto. Infine, avvolgiamo il tutto con un indumento di lana, il quale fungerà da copertura esterna.

Il freddo genera un effetto rilassante all’interno del muscolo e calma il dolore. Se dopo una decina di minuti inizia a scaldarsi è possibile ripetere il procedimento; se non ti infastidisce, puoi lasciare la zona avvolta per tutta la notte. Per rafforzare il suo effetto possiamo aggiungere una spruzzata di aceto sul primo strato.

Conosci altri metodi per alleviare il fastidio che provocano i crampi? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste informazioni con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Back to top button