La cagnolina depressa rimane sola in canile per 2 anni. Ma all’improvviso sente un odore familiare

Quando Pakita arrivò nel rifugio per cani L’Arca Partido de Mar Chiquita, in Argentina, il personale sapeva che l’avevano trovata mentre stava camminando da sola e persa per la strada.

I volontari del centro, tra cui Silvia Ferreyra, accolsero Pakita con le braccia aperte.

La cagnolina rimase nella struttura per ben due anni, ma durante tutto questo tempo non riuscirono a trovare il suo proprietario e nemmeno qualcuno che avesse più informazioni sul suo conto.

Sfortunatamente, questo ha fatto in modo che Pakita si sentisse molto sola e depressa, inoltre le probabilità di essere adottata diminuivano giorno dopo giorno.

The Dodo

Però, i volontari di Arca Animal continuavano a fare tutto il possibile per trovare una nuova casa a Pakita. Decisero di scattarle una foto per poterla pubblicare su Facebook, questo per poter attirare più persone possibili interessate ad adottarla.

Non fu per niente facile

Quando cercavano di scattare la foto a Pakita, la quale era molto timida, lei si chinava e girava la testa dall’altra parte. Ma, alla fine, riuscirono a scattarle una foto sufficientemente bella per essere pubblicata sul web.

“Quasi immediatamente ricevemmo un messaggio da parte di una donna, la quale disse che la cagnolina era di suo figlio e che lui l’aveva cercata per molto tempo”, racconta Silvia Ferreyra a The Dodo.

The Dodo

La donna disse che il proprio figlio, Ariel Naveira, non avrebbe mai pensato di poter rivedere la sua bella cagnolina ancora una volta.

Il giorno dopo, il figlio arrivò al rifugio per cani per vedere se effettivamente Pakita era la sua amata cagnolina. Appartentemente, anche Pakita aveva bisogno di prove che la convincessero che Ariel fosse veramente il suo padrone.

Il momento che tutti aspettavano

Quando la portarono dall’uomo, lei non era sicura che fosse il suo padrone.

Così si nascose dietro alle gambe di uno dei volontari, ma si notava la sua curiosità.

Alla fine, riuscì a sentire un odore familiare ed è possibile vedere il momento esatto in cui lei si rende conto che quell’uomo è veramente il suo grande amico.

Si vede chiaramente la felicità di Pakita, salta e saluta Ariel e lo riempie di baci.

Facebook / Valeria Nievas

Inoltre, è talmente contenta che abbaia e guaisce, sembra che stia piangendo dalla gioia. Che bello che si siano ritrovati!

Nel seguente video puoi vedere tutta la dolcissima scena 🙂

È fantastico che si siano ritrovati, non credi? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste meravigliose immagini con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

9K Condivisioni

Cosa ne pensi?


<
>