Quanti minuti devi camminare per perdere molto peso in poco tempo e senza sforzi

Fare delle camminate è un modo semplice ed efficace per allenarsi. Attualmente è una maniera molto utilizzata per perdere peso perché, oltre ad essere comoda, permette di liberare la mente, di combattere lo stress e di godersi un buon momento.

I risultati sono indiscutibili: camminare regolarmente permette di perdere diversi chili in pochi mesi, senza realizzare nessun allemanto extra. Inoltre, tonifica i muscoli del corpo, migliora la qualità della vita e lo stato generale di salute. È questo il miracolo che stavamo aspettando? Tutti a camminare.

Impara a camminare correttamente per perdere peso

Se desideri camminare per perdere peso esistono due fattori fondamentali da tenere in considerazione, perché incidono sulla quantità di calorie bruciate: uno è il peso corporeo e l’altro è la velocità della camminata. Per esempio, in un’ora puoi bruciare 400 calorie se cammini ad una velocità di 6 chilometri all’ora, l’andatura di una camminata normale va dai 4 ai 6 Km/h.

Non è necessario camminare sempre alla stessa velocità e non è nemmeno necessario riuscire a raggiungere questa velocità il primo giorno di allenamento. Inizia poco a poco; al tuo ritmo e senza pretendere troppo. Man mano passeranno i giorni raggiungerai una velocità ottimale. Una volta che riesci a raggiungere la velocità corretta puoi programare il tuo allenamento. Per esempio, dopo aver camminato un’ora a 6 Km/h puoi ridurre la velocità a 5 Km/h e proseguire per un’altra ora, dopodiché potrai sommare altre 300 calorie bruciate quelle precedenti.

L’allenamento deve sempre essere in funzione alla normale routine quotidiana. L’ideale sarebbe riuscire a combinare le proprie attività giornaliere con le uscite per camminare. Se non hai abbastanza tempo puoi ridurre la distanza. Per questo, un contapassi potrebbe essere uno strumento essenziale per l’organizzazione. Ti aiuterà a bruciare molte calorie ed a mantenere i tuoi orari organizzati. Con il tempo riuscirai a raggiungere un peso ed una salute psicofisica ottimale.

Contapassi e consumo calorico

dobledphoto / 123RF Archivio Fotografico

L’Associazione Medica Americana raccomanda di utilizzare un contapassi per ottenere la perdita di peso in maniera più facile ed efficace. Un contapassi è un dispositivo elettronico portatile che conta i passi della persona nel rilevare il movimento. Questi strumenti sono dotati di molteplici funzioni che possono beneficiare l’allenamento.

Il dispositivo può informarti sulla quantità di passi che hai realizzato durante la giornata, la velocità media e quante calorie hai bruciato, questo può essere un grande incentivo per proseguire. Gli stimoli sono fondamentali quando è il momento di esercitarsi e di persere peso.

Strumenti come questi possono darti una grande spinta per incoraggiarti a continuare, inoltre alcuni dispositivi ti permettono anche di tenere una tabella dei chili persi e di quanti ne mancano per raggiungere il tuo obiettivo.

Quantità di passi necessari per perdere peso

Le ore di allenamento o i chilometri percorsi sono relativi quando si parla di calorie bruciate. Alcune persone possono fare 2000 passi e percorrere 1,5 km, mentre altre con 2000 passi percorrono molta meno strada. Entrambe però bruceranno 100 calorie. Il contapassi monitora la quantità di passi, da qui puoi verificare quante calorie hai bruciato e, in ogni caso, ti spronerà per aumentare la quantità di passi durante il tuo prossimo allenamento.

Tieni presente i seguenti valori come guida:

1,5 km: 100 calorie bruciate, 2000 passi.
1/2 kg: 3500 calorie.
Se desideri perdere 1/2 kg a settimana: 500 calorie al giorno, 10 mila passi al giorno.

Cerca di non perdere interesse

Per fare in modo che la camminata diventi una routine di piacere, non devi perdere interesse. Mantieni il focus sui tuoi obiettivi e proponiti dei traguardi a breve termine per ottenere maggiori risultati. Di seguitto alcuni utili consigli per proseguire con la tua routine di esercizi:

Non camminare sempre nello stesso posto. Conoscere zone nuove può essere emozionante e divertente.
Invita un amico o un famigliare per accompagnarti a camminare.
Ascolta la tua musica preferita quando cammini. Cambiala spesso per non annoiarti.
Se utilizzi il tapis roulant guarda il tuo programma preferito o un bel film mentre cammini.

E se hai avuto una giornata difficile, durante la quale non sei riuscito ad uscire per camminare, di seguito puoi trovare alcuni semplici consigli per camminare il più possibile mentre realizzi le tue normali attività:

Parcheggia la tua auto a qualche isolato di distanza o vicino ad un parco. In questo modo dovrai camminare un po’ di più per raggiungere la tua destinazione.
Anche se prendi il taxi o i mezzi pubblici, puoi scendere alcune fermate prima per camminare verso il luogo che devi raggiungere.
Porta i tuoi figli a scuola camminando.
Prendi le scale al posto dell’ascensore.

Cammina correttamente

Camminare in modo corretto ti aiuterà ad ottenere dei risultati ottimali. Il modo in cui ognuno di noi cammina è il risultato di abitudini acquistite lungo il corso della vita. Per farlo bene, mantieni la testa alta, i tuoi occhi devono essere concentrati su un punto che si trova ad una distanza di 30 metri da te, contrai i glutei e l’addome per allineare la colonna vertebrale. Muovi le braccia ad ogni passo.

Con che frequenza?

All’inizio esci a camminare per tre volte a settimana per 15/20 minuti. Aumenta gradualmente il tempo fino ad arrivare a 30 minuti, poi man mano fino a 60 minuti al giorno.

Ricorda di consultare il tuo medico, il quale può valutare se la tua salute ed il tuo stato fisico sono in condizioni per cominciare questa routine di allenamenti.

E tu ci vai a camminare? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste importanti informazioni con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Fonte: NATURAL HEALING MAGAZINE

Back to top button