La canapa, i suoi utilizzi, ciò che potrebbe sostituire e perché è stata abolita

Da ormai molto tempo la legalizzazione della canapa è divenuta oggetto mediatico di primissimo ordine. Possiamo partire dai paesi dove la cannabis è ammessa quasi sempre come l’Olanda, per arrivare a dove è ammessa solo a fini terapeutici, come per esempio l’Italia, fino a comprendere anche i paesi dove la suddetta pianta è illegale in tutti i casi, ovvero in diverse zone degli Stati Uniti d’America.

Solitamente, molti associano la canapa alla Marijuana ma, di fatto, la Marijuana è la sostanza psicoattiva che si ottiene dal fiore della pianta; con le diverse parti della pianta di canapa è possibile ricavare dell’ottima carta senza disboscare intere foreste e, inoltre, nell’antichità molte vesti venivano ricavate proprio dalle piantagioni di canapa.

Insomma, la Canapa ha una storia più che millenaria e, grazie alle sue proprietà, veniva usata anche per poter dare manforte ai pazienti che soffrivano di alcuni disturbi; basti pensare che questo ultimo passaggio lo si può trovare anche nella medicina contemporanea dove, nello specifico, viene utilizzata per i malati oncologici, per chi è affetto da Aids, per chi soffre di anoressia (aumentando l’appetito), ecc.; inoltre, si tratta di un potentissimo antidolorifico, se non il più forte ed il più naturale. Di fatto, la Canapa è una pianta dalle 1000 proprietà.

Terrorismo psicologico ed antiscientifico

Manifesto propagandistico a sfavore della canapa

L’argomento canapa, per quanto bello ed affascinante, è stato sporcato da una serie di attacchi mirati volti a scoraggiare e a vietarne la distribuzione. I primi che hanno cavalcato l’onda sono stati i ricchissimi petroliferi che hanno visto nell’etanolo di canapa il liquido combustibile da bandire; il loro nemico giurato era la Ford Hemp, un’automobile fatta interamente di canapa; nei vecchi filmati dimostrativi è possibile vedere la Ford Hemp resistere e respingere dei colpi di martello senza riportare alcun danno, inoltre l’alimentazione a etanolo di canapa garantiva alla Hemp il nominativo di macchina più economica di sempre.

Probabilmente, vi starete chiedendo cosa sia successo di così grave da poter scoraggiare veramente la coltivazione di canapa: una primissima risposta è il terrorismo psicologico perpetrato dai proibizionisti. Negli Usa vennero propinate notizie dove madri disperate dicevano che i propri figli erano impazziti a causa della Marijuana, il tutto poi veniva condito da una serie di dichiarazioni dove si diceva che la cannabis spingeva i giovani al suicidio e all’omicidio (nello specifico investendo i pedoni con la macchina).

In brevissimo tempo gli Usa vietarono la coltivazione e molti altri paesi seguirono il loro esempio; la cosa più particolare di tutto questo è che proprio gli Stati Uniti d’America fanno affidamento su una costituzione scritta su dei fogli di canapa.

Per chi volesse approfondire l’argomento può farlo attraverso la visione del seguente documentario:

Cosa ne pensi di questo argomento? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste interessanti informazioni con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button