Scopre su Facebook che l’alunna sta molto male e il gesto dell’insegnante lascia il mondo senza fiato

Essere i genitori è un mestiere difficile. Ma è anche un’opportunità attraverso cui un padre e una madre possono capire quanto arduo passa essere avere a che fare con bambini e adolescenti. Quella degli insegnanti, invece, è una vera e propria missione. Senza vocazione non sarebbe possibile avere a che fare ogni giorno con tanti giovani vite che vanno istruite e indirizzate verso i percorsi giusti.

Ed è così che, nonostante la mancanza di legami sanguigni, un bravo docente riesce a instaurare relazioni empatiche con dozzine di studenti che, tra i banchi, sono più o meno pronti ad ascoltare le loro lezioni didattiche e di vita.

Ad animarli c’è quel senso del dovere che si mischia con l’amore per il proprio mestiere e per gli allievi. Un sentimento che trova la massima realizzazione ed espressione in una storia che proviene dall’Ohio.

https://www.facebook.com/jackieorozcoreports/photos/a.1346329828822972.1073741828.1346282535494368/1572234109565875/?type=3&theater

Tanya Thomas insegna ai bambini di quarta elementare della Slate Ridge Elementary School. Un giorno, scorrendo i tanti aggiornamenti del suo feed Facebook, si è trovata davanti agli occhi la drammatica storia della piccola Eva Evans.

https://www.facebook.com/jackieorozcoreports/photos/a.1346329828822972.1073741828.1346282535494368/1572234169565869/?type=3&theater

Per sopravvivere sarebbe stato necessario trovare qualcuno che potesse donarle un rene. Un’impresa ardua per cui tutti si sono prodigati, compreso l’amico di famiglia dal cui profilo Tanya è venuta a conoscenza della vicenda.

Non la conosceva neanche. In cuor suo però sentiva la tristezza di chi vedeva in quella bambina di dieci anni qualcuno che poteva essere sua figlia o, per l’appunto, una sua alunna. In realtà frequentava un’altra classe.

Ben presto iniziò a sottoporsi a tutti i test possibili per scoprire se la donatrice di quel benedetto rene potesse essere lei.

Eva soffriva di una malattia estremamente rara che genera una disfunzione renale pari al 96%. La sua vita era davvero in pericolo. Per mesi è stata in dialisi e prendeva trenta pillole al giorno.

https://www.facebook.com/jackieorozcoreports/photos/a.1346329828822972.1073741828.1346282535494368/1572234302899189/?type=3

Ma il 30 maggio del 2018 potrà essere considerata una nuova data di nascita per lei.

La ProfessoressaThomas, ormai Tanya per la sua famiglia, potrà donarle quel rene che le dà la concreta speranza di poter vivere una vita normale.

https://www.facebook.com/jackieorozcoreports/photos/a.1346329828822972.1073741828.1346282535494368/1572234139565872/?type=3&theater

Tanya rinuncerà a un po’ di se stessa e della sua salute pur di salvare quella bimba undicenne. Lo farà andando sotto i ferri senza alcun tipo di paura. Si, perchè il bene dei giovani per un’insegnate è davvero una missione.

Cosa ne pensi del gesto di questa brava insegnante? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere questa bella storia di generosità con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara, se invece hai un account Instagram QUI e su Pinterest puoi seguire la nostra nuova pagina con argomenti suddivisi per categorie QUI.

Potrebbe interessarti:
Back to top button