Questo è ciò che succede se ti fai la doccia con l’acqua fredda per un’intera settimana

Una ricerca svolta presso l’Università della Virginia ha studiato gli effetti dei bagni freddi sulla salute, dopodiché, un giornalista si è offerto come volontario per verificare i risultati.

Il risultato della ricerca è stato sorprendente: il contatto con l’acqua fredda offre molteplici benefici all’organismo umano; attiva il sistema nervoso, aumenta i livelli di noradrenalina nel cervello (che aiuta a mantenere uno stato di attenzione) e funziona come antidepressivo naturale.

Tuttavia, la maggior parte delle persone utilizza l’acqua calda quando si tratta di farsi un bagno o una doccia, soprattutto durante i mesi invernali. In questo modo non si ottengono gli stessi benefici e si tende a consumare molta più acqua, perché quando ci si lava con acqua tiepida o calda si prolungano i tempi. Per questo, il giornalista Patrick Huguenin ha voluto provare a lavarsi con acqua fredda per un’intera settimana, per poi raccontare la propria esperienza alla rivista Men’s Health.

Il giornalista ha spiegato che non è stato motivato solamente dalla ricerca dell’Università della Virginia, ma anche dalle parole del proprio nonno: l’uomo sosteneva che le docce fredde creassero una sorta di “armatura gelata” che aiutava ad evitare le malattie di stagione.

In alcune zone del mondo si tratta di una credenza culturale fortemente radicata. In Russia, per esempio, esiste la tradizione di immergersi nell’acqua gelata di un lago nel giorno più freddo dell’anno, per proteggersi dalle malattie per tutto l’inverno.

Questi sono i risultati della sua prova:

Le docce fredde di mattina lo hanno aiutato ad essere più attivo: “Non mi sono reso conto di quanto fosse efficiente tutto questo, fino a quando non mi sono ritrovato vestito e con un caffè tra le mani, solamente 20 minuti dopo essere uscito dal letto. Poi, con calma, ho fatto una buona colazione e ho letto le notizie”.

Le docce fredde hanno migliorato lo stato e l’aspetto della sua pelle, in quanto l’acqua calda tende a seccare e a danneggiare il derma, mentre il freddo lo migliora. Le docce fredde dopo l’esercizio fisico hanno aiutato Huguenin a fermare la fuoriscita di sudore post-allenamento ed a sentirsi fresco più in fretta. La sua concentrazione è migliorata, al contrario di quello che credeva che sarebbe successo: “Non ho perso i miei pensieri da doccia e i pensieri al momento del caffè erano molto più produttivi, come quelli di qualsiasi altro momento di riflessione”.

Huguenin pensa che si sia trattata di un’esperienza per cui ne è valsa la pena ed ha manifestato l’intenzione di continuare a farsi docce fredde anche dopo la fine dell’esperimento.

Per via della difficoltà di tollerare lo shock dell’acqua ghiaggiata, il giornalista ha spiegato che anche se i primi 30 secondi sono molto duri, poi ci si abitua e la doccia diventa gradevole. Inoltre, ha spiegato che non ha mai pensato che la sua esperienza fosse sgradevole e non ha mai sentito la necessità di rimanere più tempo del dovuto sotto il getto d’acqua, come accade solitamente con le docce calde. In questo modo, ha perso meno tempo durante la giornata e ha consumato meno litri d’acqua.

Hai il coraggio di affrontare questa sfida? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

3K Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>