Il sangue ti rende parente, ma la lealtà ti rende famiglia

Il destino, il caso, la vita o qualsiasi cosa uno preferisca pensare, è ciò che ci ha fatti arrivare nella famiglia di cui facciamo parte. Nessuno di noi ha potuto scegliere, semplicemente, facciamo parte di un gruppo famigliare e non esiste alcun modo per poter rompere questo legame.

La maggior parte delle volte amiamo i nostri cari e manteniamo con loro uno stretto contatto, però… dobbiamo sforzarci per avere una relazione con quel cugino o con quello zio che non vediamo quasi mai? Sembrerebbe che esiste una sorta di obbligo morale che ci spinge a rimanere vicino alle persone con le quali non abbiamo nessuna affinità, solo perché esistono legami di sangue.

Tuttavia, anche grazie al destino, al caso o alla vita, ci siamo ritrovati con persone che meritano di rimanere nel nostro cuore per sempre. Amici insostituibili che sono diventati per noi come una famiglia, per via di uno dei sentimenti più puri e intensi che una persona possa provare: l’amore.

La lealtà ci trasforma in una famiglia e crea dei legami che niente e nessuno può dissolvere.

L’amore si insegna.

Quando mia madre e mio padre si sono sposati, hanno dovuto lasciare la città nella quale vivevano e si sono trasferiti in un’altra provincia per questioni di lavoro. Non avevamo l’opportunità di andare a trovare di frequente i nonni e li vedevamo una volta all’anno, o forse anche meno. Però io e mia sorella eravamo affezionate ai nostri nonni, perché sia mia mamma che mio papà ci hanno sempre tenute informate sul loro conto e ci hanno raccontato molte cose su di loro”, racconta Emilia.

Insieme a mia sorella Elena scrivevamo loro delle lettere, li chiamavamo al telefono e non ci siamo mai dimenticate nemmeno un compleanno. Non li vedevamo quasi mai, però li amavamo con tutto il cuore“, afferma la donna.

Questo è un chiaro esempio di amore che si insegna. Molte volte possiamo anche non frequentare alcune persone, però le teniamo sempre presenti come se fossimo vicini. Allo stesso modo, quando qualcuno non ci insegna ad amare, o quando le altre persone si allontanano per una loro volontà, è difficile stabilire un legame e sviluppare un sentimento.

In cambio, altri che sono più vicini, che sono più presenti, che si avvicinano quando abbiamo bisongno di una mano amica, quando abbiamo bisogno di aiuto, quando ci troviamo in difficoltà, possono diventare un nostro sostegno nei momenti difficili e questo fa in modo che li sentiamo come se facessero parte della nostra famiglia.

È doloroso vedere delle famiglie divise per questioni come il denaro, o per vecchie liti. Solitamente, li vediamo ritrovarsi ai funerali, che è il momento in cui molti familiari tornano a rivedersi dopo molti anni. A partire da lì, alcuni decidono di ristabilire i rapporti con le proprie famiglie, mentre altri preferiscono continuare a mantenere le distanze.

È anche vero che non sempre è possibile. Quando conosciamo delle persone cattive, ambiziose o egoiste, dobbiamo pensare che anche loro hanno una famiglia, come potrebbe essere la nostra. Nessuno è esente dall’avere nel proprio ambito familiare una persone con queste caratteristiche. È doloroso, però per un instinto di protezione nei nostri stessi confronti dobbiamo prendere le distanze da chi è nocivo.

Non dobbiamo sentirci moralmente obbligati a rimanere in contatto con le persone che ci infastidiscono, che ci riprendono in continuazione o che ci giudicano. Fanno chiaramente parte della famiglia, non ci sono dubbi, ma dobbiamo tenere in conto che le cose importante nella vita sono: essere felici e trovare un proprio equilibrio interiore.

Il sangue ci rende parenti, però la lealtà ci rende famiglia. E dobbiamo aggiungere che la lealtà ci porta ad amare e ad avere la certezza che quella persone ci sarà sempre.

Cosa ne pensi della lealtà di chi non fa parte della tua famiglia? Nella tua vita c’è qualcuno di molto importante con il quale non hai un legame di sangue? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere questa interessante riflessione. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Scegli il regalo perfetto:
Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.