Un bambino autistico offre la sua bicicletta perché gli restituiscano Tito, il suo cane

Leo è un bambino autistico che, a soli 11 anni, sta provando per la prima volta cosa significhi avere il cuore spezzato. Questo perché ha perso il suo cagnolino Tito che, oltre ad essere il suo complice e il suo migliore amico, si prendeva cura di lui.

Perdere un animale domestico fa davvero molto male; oltre a mancarti, sai che si trova in un altro luogo, magari al freddo, o ferito, e tu non puoi fare nulla per poterlo aiutare. Come si può spiegare tutto questo ad un bambino che ha il cuore a pezzi?

Questo è il disegno che ha realizzato Leo per aiutare i suoi genitori a ritrovare il proprio amico.

Una sofferenza che non si può spiegare

“Un mese senza vederti, Tito, mi manchi. Nessuno ti trova.
Tutti mi chiedono se ti ho trovato e gli rispondo di no”
.

Non riposerà fino a che non riuscirà a trovarlo

Con i suoi occhietti pieni di lacrime, Leo, ha pregato i suoi genitori di offrire come ricompensa la sua bicicletta a chi può riportargli il suo amato cane.

L’ultima volta che lo hanno visto è stato durante una passeggiata in un parco di Santa Fe, in nuovo Messico; mentre stavano giocando, Tito si è allontanato correndo e non sono riusciti a raggiungerlo. Tutta la famiglia lo sta cercando e le ricerche non sono ancora finite, faranno tutto il possibile per far ritornare il sorriso al piccolo Leo.

Cosa ne pensi del grande cuore di questo bimbo? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere la sua storia. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

6K Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>