Un infermiere ha dimostrato con una foto che non bisogna mai giudicare dalle apparenze

Il ragazzo stava viaggiando in treno, quando una signora ha impedito alla propria figlia di sedersi vicino a lui ed ha fatto un commento discriminatorio.

Il post di un giovane infermiere argentino è diventato virale dopo aver denunciato sul proprio account di Facebook un chiaro caso di discriminazione classista, solo per il fatto di essere vestito con una tuta della squadra dell’FC Barcelona.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=3312264042124964&set=pb.100000242026783.-2207520000.1566568304.&type=3&theater

Lui sichiama Lautaro Guzmán ed ha vissuto una situazione molto sgradevole su un treno per Buenos Aires. Lautaro si stava dirigendo nella clinica dove lavora per iniziare il proprio turno notturno, quando ha potuto sentire con le proprie orecchie il disprezzo di una donna, la quale ha impedito alla propria figlia di sedersi vicino a lui e lo ha definito “villero” (un termine che si utilizza in Argentina in tono sprezzante per riferirsi a coloro che provengono dai quartieri più poveri).

L’infermiere ha affermato amareggiato che la donna l’ha sicuramente trattato in quel modo per via del suo abbigliamento, poiché indossava una tuta sportiva del Barcellona e un cappellino con la visiera.

È salita una signora ad Adrogué, insieme ad una bimba e la figlia si è voluta sedere al mio fianco. La donna l’ha afferrata per la mano ed ho sentito che le ha detto a bassa voce: ‘Come ti puoi sedere vicino a questo villero?’“, ha raccontato Lautaro durante un’intervista.

Il ragazzo di 22 anni ha denunciato l’accaduto sul proprio profilo di Facebook, dove ha lanciato un messaggio che è ben presto stato condiviso da più di 80 mila persone.

Le persone non fanno altro che giudicare dalle apparenze, ecco qui il ‘villero’ con il quale non mi siedo sul treno. Signora, spero che non abbia mai bisogno di me, perché per sua fortuna, la aiuterò nonostante i vestiti che indosserà“.

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=3317612944923407&set=a.347738065244258&type=3&theater

Cosa ne pensi del forte messaggio lanciato da questo ragazzo? Ti è mai capitato di essere giudicato solo per le apparenze? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano dirti la loro opinione.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a [email protected]

Potrebbe interessarti:
Back to top button