Zii e nipoti, un legame magico con un valore inestimabile per la crescita dei bimbi

Alzi la mano, chi non ha mai instaurato un rapporto di affetto con un proprio parente. Probabilmente, si tratta di pochissime persone o, addirittura, prossime allo zero.

Partendo dal presupposto che l’essere umano non è fatto per vivere in solitudine (anzi, essa ne rappresenta una vera e propria condizione da evitare), far parte di un collettivo non può fare altro che giovare alla propria persona.

I primi rapporti che si hanno sin dalla nascita, sono sicuramente quelli più importanti, poiché fiorisce subito quell’amore che si interscambia tra genitori e figli.

Subito dopo ci sono i nonni, che rappresentano per i nipoti come una sorta di seconda figura di genitori. Spesso, infatti, nelle famiglie dove entrambi i genitori hanno degli impegni lavorativi, i piccoli vengono affidati ai nonni e questo rende il legame tra di loro molto solido e profondo.

Citati questi due vincoli di parentela molto stretti, non è da sottovalutare il rapporto che si instaura anche con gli zii, i quali svolgono all’interno della famiglia un ruolo importante che man mano aiuta i bimbi a crescere. Infatti, la presenza degli zii e delle zie è fondamentale e spesso vengono considerati un po’ come se fossero degli amici, dei maestri, dei fratelli o delle sorelle.

Secondo uno studio effettuato presso l’Università del Maine, negli Stati Uniti, sul legame e sul rapporto che si crea tra nipoti e zii, si è riscontrato che questi ultimi possono essere paragonati ad un ponte che transita tra i genitori e i figli, in altre parole, fungono da “riparatori di conflitti” che si possono creare nei bambini nei confronti dei propri genitori.

Anche se in molti sottovalutano la figura degli zii, essi rappresentano un vero e proprio punto di riferimento per la crescita e lo sviluppo educativo di un bambino. Di fatto, negli ultimi tempi dove le giornate sono sempre più frenetiche, risultano anche essere un grande aiuto per i genitori, arrivando spesso a sostituire i nonni che per motivi di età si possono ritrovare in difficoltà nella gestione dei piccoli.

Un altro aspetto da non sottovalutare nel rapporto tra zii e nipoti è sicuramente la vicinanza tra le generazioni a cui appartengono, rispetto a quella dei nonni. Questo permette ai bambini ed ai ragazzi di potersi confrontare con una persona che sentono più simile a loro e di instaurare un rapporto di fiducia e confidenza.

Purtroppo, al giorno d’oggi, per molte famiglie la comunicazione e il dialogo possono rappresentare uno scoglio e, proprio per questo, gli zii potrebbero ricoprire un ruolo di confidenti ideali per i propri nipoti, soprattutto nella fase adolescenziale, quando molti ragazzi tendono a chiudersi e ad entrare in conflitto con i loro genitori.

Alfine di creare complicità con il proprio nipote, in un rapporto non può mancare qualche violazione degli schemi della vita quotidiana. Per violazione di tali schemi si intende, ad esempio, l’andare a dormire qualche oretta più tardi rispetto al solito, mangiare qualche gelato in più, o fare qualsiasi cosa che non sia prevista nella normale routine quotidiana e che diventerebbe negativa se fosse svolta tutti i giorni.

La famiglia è importante per la vita di ognuno di noi ed è bene insegnare ai bambini che questi legami, se coltivati con amore, possono essere indissolubili e durare in eterno.

Potrebbe interessarti I nonni che si prendono cura dei loro nipoti hanno la vita più lunga, lo spiega la scienza

E tu hai dei nipoti con i quali hai un rapporto speciale? E degli zii? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a [email protected]

3K Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.