Questo pilota ha deciso di riforestare l’Amazzonia spargendo semi dal suo parapendio

Il pilota e istruttore di parapendio a motore Marcelo Glider, distrutto dalle terribili immagini dell’Amazzonia, polmone della Terra, in fiamme, ha pensato di fare un gesto concreto utilizzando i mezzi a sua disposizione.

Per effettuare la sua grande impresa ha deciso di usufruire dei suoi voli giornalieri per spargere i semi e dare un concreto aiuto a riforestare la grande foresta.

Organizzandosi con piccole bustine di semini raccolti dai frutti degli alberi del suo quartiere, a settembre ha pensato di partire dalla regione di Araçatuba, nella parte nord-occidentale di San Paolo, per poi, successivamente, cospargerli nelle zone deforestate, in particolare, lungo le rive del torrente Baguaçu.

Sebbene per ora non sia possibile ancora dire se il suo gesto andrà a buon fine, il pilota è ricco di speranza ed è ottimista verso il futuro. Con la sua generosa impresa, l’istruttore di parapendio ha voluto imitare l’azione naturale del vento per cospargere i semi da una zona all’altra dell’area.

Marcelo rappresenta l’emblema del cambiamento dei nostri tempi e ha voluto dimostrare come un piccolo atto di generosità come il suo, possa aiutare a restituire alle generazioni future la possibilità di godere del grande polmone della Terra, di cui noi tutti abbiamo beneficiato fin dagli albori del nostro pianeta.

Potrebbe interessarti In Italia è obbligatorio piantare un albero per ogni nuovo nato. Multe in arrivo per i comuni che non rispettano la legge

Cosa ne pensi della sua meravigliosa iniziativa? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere la sua storia. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a info@curiosandosimpara.com

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

1K Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>