Gli ambientalisti avvertono del pericolo di far volare i palloncini e dei problemi che provocano agli animali marini

In tutto il mondo, durante i festeggiamenti, molto spesso, è facile assistere allo spettacolo di tanti palloncini che vengono liberati e che cominciano a volare verso il cielo. Di fatto, si tratta di un momento affascinante, poiché vedere dei palloncini colorati liberi nel cielo ci riporta alla mente la spensieratezza dell’infanzia e ci fa sorridere.

Già da diversi anni si parla dell’impatto sull’ambiente e dei possibili danni provocati da questa festosa pratica che ha come protagonisti i palloncini di plastica colorati. Di recente, divesre associazioni ambientaliste in Argentina hanno voluto sottolineare nuovamente il problema, perché in questo paese, di fronte ad azioni di sensibilizzazione o per cause nobili, il rilascio di palloncini risulta essere una pratica molto comune.

Tuttavia, molte persone, ingenuamente, sono portate a credere che i palloncini finiscano in cielo, ma, sfortunatamente non è così, poiché la loro destinazione finale è la terra e, in diversi altri casi, i mari o gli oceani.

Oltre a questa ragione, iniziative del genere rappresentano un vero e proprio pericolo per la fauna marina e per gli animali che vivono nelle zone in cui cadono i palloncini alla fine del loro volo.

La preoccupazione è rivolta verso diverse specie animali, tra le quali si possono trovare rettili, uccelli, pesci e tartarughe marine, le quali risultano essere a rischio di estinzione.

…Don’t Let Them Go! That’s the message we’re trying to get out. When we first started cleaning Florida's beaches over 20…

Posted by Balloons Blow on Thursday, 23 August 2012

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli

Cosa ne pensi di questa usanza tanto dannosa per gli animali e per l’ambiente? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste interessanti informazioni. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Se hai una storia da raccontare, scrivi a info@curiosandosimpara.com

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

4K Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>