“Niente più avvisi ora denunciamo, siete irresponsabili”. Il video sfogo di un sindaco siciliano

Dal nord al sud, isole comprese, il nostro paese sta affrontando una grave emergenza e, per evitare una ancor più rapida diffusione del coronavirus, ci è stato chiesto di rimanere nelle nostre case. Tuttavia, a giorni di distanza dall’avvio di questo decreto, sembra proprio che molti cittadini non abbiano ancora ben capito la gravità della situazione.

Infatti, ogni giorno sentiamo notizie di persone che vengono denunciate perché, nonostante i divieti, continuano ad uscire senza validi motivi o si incontrano per fare cene o feste. Di fatto, questa non è una vacanza, ma un momento in cui tutti noi dobbiamo fare dei sacrifici per fare in modo che tutto torni presto alla normalità.

Questo è il motivo che ha spinto Gianfilippo Bancheri, sindaco del comune di Delia in provinvia di Caltanissetta, a dare una sorta di ultimatum ai propri cittadini. Il primo cittadino, visibilmente provato dalla situazione, dice di essere stanco di vedere gente che va a correre, quando fino a pochi giorni fa, in paese, a correre ci andavano solamente lui e altre 20 persone al massimo. Dice di essere stanco di venire a conoscenza di situazioni che possono mettere a rischio l’intera comunità.

Di seguito il suo sfogo:

A distanza di un paio di giorni dalla pubblicazione del video, il sindaco dice di essere abbastanza soddisfatto poiché per le strade non si vede più nessuno.

Bravo sindaco!

Dobbiamo continuare a seguire le indicazioni e uscendo di casa il meno possbile potremo ritornare al più presto alla normalità.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Cosa ne pensi delle parole di questo sindaco esasperato dai comportamenti dei propri concittadini? Lasciaci un commento e condividi il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano sentirlo. Seguici per altre notizie, storie e curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

16K Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>
Close

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.