Mamma gatta porta il suo micio malato all’ospedale di Istanbul, così i medici lo possono aiutare

Le fotografie che scaldano il cuore scattate in un ospedale di Istanbul, le quali mostrano una gatta randagia che ha portato il proprio gattino malato al pronto soccorso.

Nei giorni scorsi, gli operatori sanitari di un ospedale che si trova a Istanbul, in Turchia, sono rimasti letteralmente a bocca aperta quando hanno visto un paziente molto speciale arrivare all’ingresso del pronto soccorso.

Una gatta randagia è stata vista entrare nell’ospedale mentre trasportava nella propria bocca il suo gattino malato, con la speranza che qualche medico potesse aiutarlo a guarire.

Per fortuna, sembra proprio che questa mamma apprensiva si sia recata nel posto giusto.

Così, i premurosi medici del pronto soccorso si sono messi subito all’opera per aiutare questa dolce famigliola ed hanno visitato il cucciolo per capire se avesse dei problemi di salute. Alla mamma preoccupata per le condizioni del figlio sono stati dati subito del cibo e del latte per farla calmare, mentre il suo piccolino veniva visitato.

Dopo un primo controllo, i dottori hanno potuto affermare che entrambi i gatti stanno bene, ma per esserne certi al 100% li hanno portati presso un centro veterinario.

Le meravigliose fotografie sono state condivise sulla piattaforma di Twitter dall’utente Merve Özcan e, in breve tempo, sono state viste da migliaia di persone.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Non trovi anche tu che sia meraviglioso? Condividi il contenuto con i tuoi amici così che anche loro possano vedere queste splendide foto. Seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

3K Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>
Close

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.