8 scoperte che disorientano e confondono gli scienziati

Il pianeta su cui viviamo è un luogo enorme e pieno di cose magnifiche, ancora oggi, spesso vengono fatti dei nuovi ritrovamenti che rimangono un mistero anche per i migliori scienziati. Prima di noi, la Terra è stata vissuta da un numero enorme di altre civiltà e lo dimostrano le tracce sparse in tutto il mondo.

Di seguito puoi trovare alcuni tra i ritrovamenti a cui non si è potuta dare nessuna spiegazione certa e che rimangono ancora un mistero per tutti:

1# Le Grotte di Longyou

https://www.facebook.com/work.travel.china/photos/a.1956101201082321/2090352084323898/?type=3&theater

Si tratta di una serie di grotte artificiali di arenaria che si trovano nel villaggio di Shiyan Beicun, nella prefettura di Quzhou, in Cina, e che sono state scoperte per caso da degli agricoltori della zona nel 1992. Si crede che risalgano a più di 2 mila di anni fa, ancora prima della nascita della dinastia Qin che avvenne nel 212 a.C. Tuttavia, non esiste nessun documento che parli della loro esistenza, della loro costruzione e non si è ancora scoperto nemmeno il motivo per cui sono state create.

2# Dodecaedro romano

https://www.facebook.com/romano.impero/photos/a.2051281494892140/2051281811558775/?type=3

Questo piccolo oggetto fatto di bronzo o di pietra ha la forma di un dodecaedro, ovvero di un poliedro con 12 facce pentagonali. Ognuna di queste facce presenta al centro un foro circolare che può variare di diametro, inoltre, tra gli oltre 100 ritrovamenti, esistono dodecaedri romani che non presentano fori, ma solamente decorazioni, anch’esse di forma circolare. Questi oggetti sono stati rinvenuti in Italia, in Galles, in Ungheria, in Spagna, in Francia e in Germania. Di fatto, ancora non si è scoperto l’uso o lo scopo di questi manufatti, poiché non esiste alcuna menzione nei documenti di epoca romana.

3# Il penny del Maine

https://www.facebook.com/SeamusTripp/photos/a.581717995199002/881903991847066/?type=3

Si tratta di una moneta, più precisamente un penny d’argento proveniente dalla Norvegia, che è stato trovato nel 1957 nel sito archeologico di Goddard che si trova nel Maine, negli Stati Uniti. Sembra che il “Maine penny” sia stato coniato durante il regno di Olaf Kyrre tra il 1065 e il 1080 a.C., mentre il sito di Gottard è datato tra il 1180 e il 1235. Pertanto, si crede che questo piccolo manufatto possa essere arrivato in America ancora prima di Cristoforo Colombo. Su questo fattore circolano diverse teorie ed una di queste afferma che la moneta venne portata da dei commercianti norvegesi. Un’altra sostiene che sia stata portata sul luogo dai nativi del Canada, dove i norvegesi arrivarono prima. Di fatto, il ritrovamento di questa moneta continua ad essere un mistero.

4# Anomalia del Mar Baltico

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1450201631739267&set=a.110682182357892&type=3&theater

Nei mari di tutto il mondo sono stati rinvenuti migliaia di oggetti, ma questo ritrovamento è stato uno dei più importanti, poiché questo oggetto non sembra far parte della natura che lo circonda, ma sembra avere origini artificiali. La sua strana forma ha fatto nascere diverse ipotesi, una di queste afferma che si tratti di fenomeno naturale e che l’anomalia sia stata procurata dallo schianto di un meteorite, alcuni parlano di fenomeno extraterrestre ed altri ancora di origine umana. Quest’ultima sostiene che l’anomalia possa fare parte di una civiltà sommersa.

5# La muffa intelligente

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10156395135268539&set=a.10156395141573539&type=3&theater

Il Physarum polycephalum è una muffa dotata di intelligenza che riesce a prendere decisioni in base all’ambiente a cui viene esposta. Questo organismo unicellulare prolifica negli ambienti umidi e ombreggiati ed è stato studiato da moltissimi ricercatori poiché si è scoperto che è dotato di un’intelligenza primitiva. È stato dimostrato che ha delle abilità sorprendenti quando si tratta di esplorare labirinti, senza tornare sui percorsi già visitati. Inoltre, si è scoperto che è in grado di abituare il proprio “corpo” a dei ritmi differenti, ricordando anche le diverse variazioni.

6# Il segnale Wow!

https://www.facebook.com/kraljapetra46/photos/a.279072248792656/643497435683467/?type=3&theater

Si tratta di un forte segnale radio rilevato il 15 agosto del 1977 con il radiotelescopio Big Ear dell’Università statale dell’Ohio dall’astronomo Jerry R. Ehman. Il segnale che a quanto pare proveniva dalla direzione della costellazione del Sagittario, aveva delle caratteristiche tali da lasciar intendere che provenisse da una fonte esterna al Sistema Solare. L’astronomo rimase talmente impressionato da scrivere a fianco dei rilevamenti la parola “Wow!“. Al principio sono state fatte molte teorie riguardo al segnale e c’era chi attribuiva il suo invio a una civiltà lontana. Tuttavia, dopo vari studi e ricerche, l’ipotesi più accreditata sembra essere quella che abbia avuto origine da una cometa.

7# Figure Dogū

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=2708597016031502&set=a.1395737227317494&type=3&theater

Si tratta di piccole figure che rappresentano fome umane o animali, le cui origini risalgono verso la fine dell’era giapponese Jōmon, che va dal 10 mila a.C. al 300 a.C. Nonostante sia stato ritrovato un consistente numero di queste figure, ad oggi il loro scopo è ancora sconosciuto. Si crede che il loro intento, in alcuni casi, fosse quello di onorare le dee della fertilità, altre e con diverse caratteristiche fisiche fanno pensare a possibili rituali legati alle guarigioni fisiche.

8# Il Manoscritto Voynich

https://www.facebook.com/voynich.manuscript.interest/photos/a.287359901323616/287369437989329/?type=3

Si tratta di un manoscritto illustrato che riporta un sistema di scrittura che rimane ancora completamente sconosciuto. Lo scritto è stato realizzato su pergamena di vitello ed è redatto da sinistra a destra, la maggior parte dei suoi fogli, di misure differenti tra loro, contengono illustrazioni e scritte in un idioma sconosciuto. L’intero testo è stato studiato da numerosi esperti, tuttavia, nessuno è ancora riuscito a decifrare cosa riporti questo libro.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Eri a conoscenza di questi misteri? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

Back to top button