Un uomo ha costruito una mangiatoia per uccelli che rilascia cibo in cambio di tappi di bottiglia e queste gazze lo adorano

Hans Forsberg è un uomo che vive nella città di Göteborg, in Svezia, ed è un ricercatore di intelligenza artificiale specializzato in robotica e computer che, grazie alle proprie conoscenze, è riuscito a progettare una mangiatoia che rende felici le gazze che vivono nel suo giardino e, allo stesso tempo, mantiene pulito il proprio quartiere.

Alcuni anni fa, Hans si era accorto che la coppia di gazze, che da tempo vivevano nel suo giardino, avevano provato ad aprire la complicata chiusura delle lanterne per poter prendere le candele di paraffina che contenevano al loro interno. In quel momento si rese conto che avrebbe potuto servirsi dell’intelligenza e della curiosità di quegli uccelli per portare a termine qualche missione e, per questo, pensò di progettare una mangiatoia e di allenare le gazze affinché cercassero e depositassero dei tappi di bottiglie in cambio di cibo.

Così, provò a cercare sul web se qualcun altro avesse avuto la sua stessa idea, ma scoprì che nessuno si era mai cimentato in un progetto simile e, per questo, non trovò alcuna istruzione e dovette elaborare da zero la propria mangiatoia per uccelli.

Hans ha realizzato un banco di lavoro dove possano appoggiarsi gli uccelli, sul quale è presente un dispenser che rilascia un frutto secco o una crocchetta per animali ogni volta che un tappo di bottiglia viene lasciato cadere nell’apposito foro. L’uomo ha raccontato che al principio non è stato per niente facile far abituare la coppia di gazze al nuovo “aggeggio”, poiché essendo esemplari adulti erano parecchio diffidenti e ogni volta che apportava una modifica i due si insospettivano e non si avvicinavano per giorni interi.

Il ricercatore ha provato per anni ad addestrare pazientemente i due uccelli, fino a quando è avvenuto un cambiamento drastico in suo favore dopo che sono nati i primi pulcini della coppia. Queste gazze, essendo più giovani, erano più curiose e meno prudenti e si avvicinavano al dispositivo ogni volta che i loro genitori si allontanavano dal nido. Così, piano piano, una giovane femmina ha scoperto che avrebbe ricevuto del cibo in cambio di un tappo di bottiglia e da allora non ha più smesso di andare alla ricerca di tappi abbandonati per ricevere la sua ricompensa. Tuttavia, i suoi fratelli maschi sono più interessati nell’impossessarsi dei premi della sorella pittosto che andare a loro volta a cercare altri tappi.

Hans ora pensa di progettare un altro macchinario che gli permetta di raccogliere piccoli frutti caduti, mozziconi di sigarette e altri piccoli oggetti, ma perché questo sia possibile dovrà sviluppare un altro tipo di mangiatoia e dovrà allenare di nuovo gli uccelli, tuttavia, dice di essere pronto alla sfida.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Cosa ne pensi della sua invenzione? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Curiosandosimpara.com è presente anche su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI

0 Condivisioni

Potrebbe interessarti:
Back to top button
<
>

Adblock rilevato

Per continuare devi disattivare l'adblock in questo sito web.