Ti è mai sembrato di cadere mentre dormi?

Il mondo dei sogni è davvero affascinante e sorprendente e ci porta a sentire ed a vivere delle sensazioni che difficilmente proviamo quando siamo svegli. Di fatto, quando le nostre giornate sono frenetiche, piene di impegni e di problemi da risolvere, ci sentiamo terribilmente stanchi, al punto che non vediamo l’ora che arrivi la sera per andare finalmente a letto.

Sia il nostro corpo che la nostra mente sono esausti, tuttavia, il nervosismo, l’inquietudine e lo stress ci “obbligano” a gestire i nostri pensieri anche quando decidiamo di andare a dormire e, nonostante il corpo ad un certo punto riesca a rilassarsi, il cervello continua ad elaborare, spesso, anche quando riusciamo ad addormentarci.

Così, ci ritroviamo nella prima fase del sonno con un corpo completamente rilassato, ma con una mente ancora attiva che continua a lavorare, e questa “disuguaglianza” tra fisico e cervello, in molti casi, può portare la nostra mente a farci provare la strana sensazione di cadere nel vuoto che risulta talmente intensa da farci svegliare di soprassalto.

Si tratta di un fenomeno molto comune chiamato “spasmo ipnico” che la maggior parte della popolazione mondiale ha sperimentato almeno una volta nella vita e che sul momento ci porta a provare una sensazione terribile e spaventosa, poiché mentre sogniamo, per esempio, di trovarci sul ciglio di un burrone, su una scala molto alta, o su un sentiero scosceso, improvvisamente ci sentiamo letteralmente cadere nel vuoto e, come se non bastasse, il nostro cervello ci prepara di fronte all’idea di provare dolore aumentando sensibilmente i livelli di adrenalina, responsabili del brusco risveglio.

 

Gli esperti dell’Unità Clinica di Medicina del Sonno dell’Ospedale di Madrid hanno spiegato che, probabilmente, questo è dovuto a dei piccoli errori di comunicazione tra gli impulsi che vengono inviati dal sistema vestibolare (che regola il nostro equilibrio) ai nostri muscoli. Hanno rassicurato che non si tratta di nulla di preoccupante e che non porta a nessun tipo di conseguenza, se non al fastidio di svegliarsi di soprassalto.

Solitamente, si tratta di un fenomeno che tende a scomparire con il passare degli anni, tuttavia, per assicurarci di avere una buona qualità del sonno dovremmo seguire alcune semplici regole che consistono nel non cenare troppo tardi, nell’evitare l’utilizzo di dispositivi elettronici almeno un’ora prima di andare a letto e di farsi una bella doccia calda per conciliare il sonno.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Ti è mai capitato di svegliarti di soprassalto per questo motivo? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button
Curiosando si impara

GRATIS
VISUALIZZA