Nessuno credeva che suo zio fosse Superman fino a quando non ha portato Henry Cavill nella sua scuola

A volte può succedere che i bambini non sappiano distinguere l’immaginazione dalla realtà e, per questo, in alcune occasioni è difficile credere alle loro parole. Tuttavia, nei loro racconti può esserci sempre un fondo di verità e noi adulti abbiamo il dovere di ascoltarli per cercare di capire fino a che punto può arrivare la loro meravigliosa fantasia.

Qualche tempo fa un bimbo di nome Thomas dovette affrontare sia i suoi compagni di classe che i suoi insegnanti, questo perché il piccolo sosteneva che il proprio zio fosse Superman e nessuno credeva alle sue parole ma, al contrario, veniva deriso dai suoi coetanei che gli davano del bugiardo e, visti i numerosi “conflitti” che nascevano per via di questi racconti, anche i suoi docenti decisero di intervenire affinché il bambino smettesse di raccontare bugie, poiché erano preoccupati che il giovane studente fosse convinto dell’esistenza di personaggi immaginari.

Quando convocarono sua madre per esporle il problema e per chiederle di spiegare al proprio figlio che questi personaggi non esistono nella realtà, la donna non riuscì a fare a meno di trattenere un sorriso, poiché era consapevole che il proprio bambino non stava affatto mentendo, in quanto, l’attore che alcuni anni prima aveva interpretato in ben due film il ruolo di Clark Kent era proprio suo zio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Henry Cavill (@henrycavill)

Henry Cavill, lo zio di Thomas, è un affascinante attore britannico che è diventato famoso in tutto il mondo dopo aver interpretato il ruolo di Superman nei film “L’uomo d’acciaio“, uscito nel 2013, e “Batman v Superman: Dawn of Justice” del 2016. Per questo, il dolce Thomas sosteneva che il grande supereroe che è in grado di sconfiggere tutti i cattivi fosse proprio un suo parente stretto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Henry Cavill Superman (@henrycavillsuperman_)

A quel punto, la mamma di Thomas raccontò il simpatico aneddoto a Henry, il quale, senza pensarci due volte, come un vero supereroe, decise di intervenire per aiutare il suo amato nipotino. Durante il programma televisivo “Kelly and Ryan Live“, l’attore raccontò a tutti quanti la propria esperienza dicendo che, un giorno, si ritrovò ad accompagnare il proprio nipote a scuola, per fare in modo che i suoi amici e i suoi insegnanti potessero finalmente credergli. Inutile dire che quando l’uomo si presentò nell’istituto rimasero tutti quanti senza parole e, a quel punto, non poterono fare a meno di chiedere scusa al piccolo.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Tu come avresti reagito di fronte alle parole del piccolo Thomas? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Back to top button