Una lezione di CrossFit provoca la fuga dei clienti di un ristorante; li avevano scambiati per ladri

Ci sono alcune zone del mondo in cui le persone non si sentono al sicuro nemmeno quando si trovano sedute al tavolo di un ristorante e questo, purtroppo, accade a causa della criminalità sempre più dilagante. Di fatto, in questi luoghi i cittadini sono costantemente in allerta e reagiscono istintivamente di fronte a qualsiasi situazione che potrebbe sembrare allarmante.

Questo è proprio quello che è accaduto di recente ai clienti di un ristorante della città di Recife, in Brasile, i quali sono fuggiti spaventati perché credevano di essere vittime di un’aggressione da parte di alcuni ladri. Per fortuna, tutto è andato per il meglio poiché si è trattato solamente di un malinteso, ma le immagini che sono state registrate dalle videocamere di sorveglianza stanno facendo il giro del mondo per la loro peculiarità.

Twitter/Bernardo

In quel momento i tavoli all’aperto del ristorante Cervejaria Alphaiate erano pieni di persone che si stavano godendo la serata, quando, ad un certo punto, sono andate nel panico più totale a causa di alcuni ragazzi che stavano correndo verso di loro. Improvvisamente, tutti si sono alzati dalle loro sedie e sono corsi via il più in fretta possibile, ribaltando tavoli e sedie e lasciando i propri averi.

Nel post condiviso su Twitter insieme al video c’è scritto: “Che dire degli avventori di un bar nel sud di Recife che pensavano di essere assaltati quando in realtà si trattava di un gruppo di CrossFit che correva per strada?

Di seguito il video:

Nella clip si può osservare persino uno dei camerieri che rimane di stucco nel vedere tutti i clienti che scappano, ma nel giro di pochi istanti anche lui decide di seguirli senza sapere cosa stia accadendo veramente. Quasi alla fine del video, quando il ristorante rimane praticamente vuoto, si vedono cinque ragazzi in tenuta sportiva che passano correndo sul marciapiede.

Uno dei clienti del ristorante, il chirurgo Amyr Kelner, durante un’intervista ha raccontato che: “È accaduto tutto molto rapidamente. I passanti camminavano normalmente, poi quando si sono avvicinati al nostro tavolo si sono messi a correre. In quel momento qualcuno ha gridato che si trattava di una rapina. Così mi sono alzato ed ho urlato anche io che c’era una rapina in corso e sono scappato. Quando mi sono alzato ho messo in tasca il cellulare e il portafoglio. C’erano persone che pensavano persino che qualcuno avesse una pistola. È così che si vive in una città insicura come la nostra. Dopo pochi minuti abbiamo visto che non stava accadendo nulla e che si trattava solamente di cinque ragazzi che si stavano allenando. Tutti ci siamo messi a ridere e siamo tornati ai nostri tavoli come se nulla fosse“.

Per fortuna si è trattato solamente di un malinteso che, però, è in grado di far riflettere sulle spaventose realtà in cui vivono moltissime persone.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Tu cosa avresti fatto? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Back to top button