A Natale incarta i tuoi regali con i fogli di giornale per il bene del nostro bel pianeta

Sebbene da alcuni a questa parte il Natale sia diventato una festività all’insegna del consumismo, non dobbiamo dimenticare, sopratutto in questo periodio fatto di sprechi e di eccessi, di fare del nostro meglio per salvaguardare il nostro bel pianeta.

Basti pensare che solo per produrre 717 fogli di carta regalo viene sacrificato un intero albero, il quale, invece, potrebbe continuare a vivere donandoci ossigeno, aiutandoci a combattere il riscaldamento climatico e offrendo cibo e riparo a tanti piccoli esseri viventi.

Di fatto, ognuno di noi ha la possibilità di fare qualcosa per ridurre il proprio impatto sul pianeta, soprattutto in un periodo come questo, in cui possiamo decidere di trovare un’alternativa ecologica al classico foglio di carta regalo, il quale, pensandoci bene, ha davvero vita breve, poiché serve solamente per nascondere momentaneamente l’oggetto regalato, per poi venire subito buttato nella spazzatura.

Quest’anno, ma anche per il futuro, un’opzione valida per impacchettare i nostri regali potrebbe essere un foglio di carta di giornale, oppure di una rivista, o di un volantino pubblicitario, in pratica, di qualsiasi tipo di carta che, anziché essere buttata, potrebbe in questo caso ritrovare nuova vita.

Nonostante un tempo fosse sicuramente più facile avere a disposizione la carta di un quotidiano perché molte famiglie lo acquistavano ogni giorno, con l’avvento di internet le notizie su carta stampata sono state quasi del tutto sostituite da quelle online. Per questo, se l’idea è quella di avvolgere i nostri doni con questo tipo di carta, la cosa migliore da fare è chiedere a vicini, parenti, o nei bar della zona, se hanno la possibilità di tenerci delle vecchie copie da parte.

Scorri verso il basso per altri interessanti articoli.

Sai che ora abbiamo aperto un nuovo canale Telegram? Richiedi l’accesso per non perderti i nostri contenuti. CLICCA QUI

Hai mai pensato a questa alternativa per incartare i tuoi doni? Condividi il contenuto e seguici per altre notizie, storie e curiosità su Curiosando si impara.

Non è possibile copiare l'articolo, è protetto da copyright

error: Content is protected !!