Psichiatra dimostra che i bambini che vanno a letto tardi soffrono più disturbi

Mandare a letto i bambini ad un orario prestabilito non è sempre così facile. Alcuni anni fa era un’abitudine mandare a letto i bambini verso le 9 di sera, ora invece è una sfida anche solo riuscire a fargli indossare il pigiama per quell’ora.

Lo psichiatra pediatrico José Ferreira Belisario afferma che questa cattiva abitudine influisce notevolmente nello sviluppo dei piccoli ed abbassa le loro aspettative del futuro, inoltre, i bimbi che vanno a letto tardi mostrano mancanza di concentrazione, ansia ed altri tipi di disturbi.

È possibile cambiare questa abitudine? La cosa principale è che l’abitudine cambi in generale, ovvero, non deve cambiare solamente per il bambino, bensì per tutta la famiglia. Questo perché se il piccolo sente ancora voci, vede movimento in casa, luci, televisione ed altri apparecchi accesi pensa che ci sia ancora tempo per giocare o per fare qualsiasi altra cosa tranne che dormire. Un utile consiglio è quello di  abituare i bambini a leggere una storia prima di addormentarsi, di modo che possano sapere che quando mamma o papà leggono qualcosa con loro è giunta l’ora di dormire.

Designed by Freepik

Un altro consiglio è quello di avere in casa un’illuminazione di colore giallo perché, come sostiene il Dottor Belisario, rilassa e concilia il sonno. Inoltre, raccomanda ai genitori di dare il buon esempio ai propri figli non disturbando mai il loro sonno. Molte persone hanno l’abitudine di lasciare connessi apparecchi elettronici e cellulari anche quando dormono. Può succedere di ricevere un messaggio a mezzanotte, di svegliarsi immediatamente per leggerlo e tornare subito a dormire. Tuttavia, si dormirà meglio senza leggerlo rimandando alla mattina seguente, per fare questo è sufficiente spegnere il telefono. Chiaramente può essere utile per un’emergenza, però è possibile disconnettere internet e, se è davvero urgente, chi ha bisogno farà una telefonata.

Non esistono pretesti! I bambini devono andare a dormire presto, in quanto l’ormone della crescita inizia ad agire nella quarta tappa del sonno. Al contrario, se il bambino va a letto molto tardi, il suddetto ormone avrà meno tempo di esecuzione, compromettendo gravemente la crescita.

Per verificare quanto detto, sono state osservate le immagini del cervello di un bimbo che va a letto presto e di uno che ci va tardi, mentre affrontavano un esame di matematica. Nel cervello del primo bambino c’erano delle aree più evidenziate in confronto al secondo che ha avuto anche più difficoltà nel realizzare gli esercizi.

I bambini che hanno ben inculcata l’abitudine di andare a dormire presto, saranno adulti con meno probabilità di avere malattie, inoltre avranno meno rischi di soffrire di Alzheimer. Secondo il dottore, infatti, esistono solo due cose che possono ritardare diversi tipi di malattie: il sonno e l’esercizio fisico.

Se hai dei figli dovresti fomentare in loro la passione per lo sport; si ritiene che i bambini che praticano sport dormono e riposano molto meglio degli altri.

Sono i genitori che danno il buon esempio ai propri figli e sono coloro che possono inculcare le buone abitudini. Nonostante si lavori duramente tutto il giorno per poter offrire una vita migliore alla nostra famiglia, non dobbiamo dimenticare che esistono anche altre questioni molto importanti che in futuro daranno i loro buoni frutti. Avremo adulti sicuri di sé, fisicamente ed emotivamente sani ed in più saranno persone realizzate.

Condivisi quest’informazione con i tuoi amici che hanno dei bambini, potrebbe rivelarsi molto utile.

Tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento e non dimenticare di appoggiarci con un Like sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Back to top button