Così appare oggi la donna più grassa della storia. Ha perso più di 300 chili

Per Mayra Rosales la vita non è stata per niente facile. Ha ottenuto un riconoscimento a livello mondiale per essere una delle donne più grasse del mondo: era arrivata a pesare 499 Kg. La sua vita è stata piena di controversie e, senza dubbio, di sofferenza.

Nel 2008 si dichiarò colpevole dell’omicidio del nipotino Eliseo, il quale morì per un trauma cranico. Mayra disse di averlo accidentalmente schiacciato con un braccio. Tuttavia, si scoprì che il bambino venne ucciso dalla propria madre, la sorella di Mayra, la quale lo picchiò sulla testa con un pettine. Lei si prese la colpa perché non voleva più vivere a causa della depressione di cui stava soffrendo.

Nel mondo era conosciuta come “l’assassina di mezza tonnellata“. Così Mayra Rosales, all’età di 30 anni, decise di cambiare la sua vita, di ripulire il suo nome e di ricominciare da zero. Stavo morendo; nelle foto scattate prima di perdere peso si poteva vedere sul mio viso che ormai mi ero arresa”.

Non poteva fare più nulla per proprio conto, nemmeno lavarsi.

Lei sapeva che l’unico modo per uscire dalla depressione era quello di perdere peso. Così decise di cambiare e si sottopose a ben 11 interventi, le applicarono il palloncino intragastrico e le eliminarono la pelle in eccesso.

Il percorso non è stato per nulla facile, però nel vedere i piccoli cambiamenti, Mayra si sentiva sempre più motivata.

In principio aveva iniziato solo con la dieta, dopodiché ha cominciato anche con l’esercizio fisico.

È riuscita a trovare anche l’amore.

Mayra ha perso più di 300 chili nonostante la depressione e le persecuzioni che ha dovuto subire da parte dei media, perché il suo obiettivo era molto più importante. Adesso mangio per vivere, prima vivevo per mangiare!

“Quando ti ritrovi a letto per diversi anni non hai più una vita e dopo che Mayra ha ripreso a camminare di nuovo si è sentita incredibilmente motivata”, afferma il Dottor Younan, medico della donna.

Mayra è riuscita a perdere peso ed a riprendere il controllo della propria vita, la sua storia ha commosso migliaia di persone. “Non ho mai perso la speranza e non mi sono mai data per vinta, perché abbiamo solo una vita a disposizione”. Volere è potere!

Cosa ne pensi della grande forza di questa donna? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere questa bella storia e di appoggiarci con un Like sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Condivisioni 5K

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *