Hanno lasciato un cane con le zampe e la bocca legate perché morisse. Guarda quando arrivano due idraulici

Carlos Carrillo, un idraulico di Robstown in Texas, una mattina stava andando a lavoro con il suo collega, quando ha visto qualcosa in un fosso sul ciglio della strada ed ha rallentato l’auto per vedere cosa fosse.

Era un cane!

Ha fermato immediatamente la macchina ed è corso verso il povero cucciolo per aiutarlo.

Quando i due lo hanno visto da vicino, hanno scoperto una cosa terribile: la bocca del cane era stata chiusa con del nastro adesivo ed aveva le zampe legate con delle fascette di plastica. Qualche mostro aveva gettato il cane in un fosso!

Gli idraulici erano decisi a salvare il cane da quella sentenza di morte ed immediatamente si misero al lavoro utilizzando i propri attrezzi per liberarlo. Allo stesso tempo, si resero conto che avrebbero dovuto trattare questo povero cagnolino con attenzione.

Dopo averlo liberato, lo portarono subito al Peewee’s Pet Adoption, il rifugio per animali più vicino. Il cane non era per niente aggressivo, nonostante quello che aveva dovuto sopportare. Chiaramente, aveva capito di essere stato salvato.

Il fatto che avesse un temperamento docile era una buona notizia per tutti quei volontari che stavano cercando di trovargli una casa.

Il cane era in buona salute, nonostante avesse dei parassiti nel cuore, un problema per il quale stava già ricevendo delle cure. Mentre il veterinario lo visitava, il cane non aveva mai smesso di scodinzolare. Questo cane voleva solamente ricevere amore.

È incredibile come qualcuno abbia potuto semplicemente abbandonarlo e lasciarlo morire in un modo tanto crudele! Ha avuto la fortuna di essere stato trovato ed ora lo stanno trattando con tutto l’amore ed il rispetto che ha sempre meritato.

Che bel finale felice per questa storia, non trovi? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere la storia di questo dolce cagnolino con i tuoi amici e di appoggiarci con un Like sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Potrebbe interessarti:
Back to top button