La storia ispiratrice della ragazza che ha lasciato tutto a 18 anni per adottare 13 bambine in Uganda

Uno dei momenti più speciali nella vita di una persona potrebbe essere il giorno del proprio matrimonio. Il giorno del matrimonio della giovane Katie, oltre ad essere presenti familiari ed amici, c’erano anche altri invitati molto speciali: le sue 13 figlie adottive.

Katie Davis Majors è nata in una famiglia benestante di Nashville, Tennesse, negli Stati Uniti.

È stata la reginetta del ballo, guidava una cabrio color oro e indossava sempre abiti firmati. Aveva tutto ciò che poteva desiderare ed anche di più. I suoi genitori si aspettavano che andasse all’università ed avesse un’educazione esemplare, ma all’età di 18 anni la vita di Katie prese una svolta inaspettata per tutti: decise di recarsi in Uganda per aiutare i bisognosi.

All’inizio si pensava che rimanesse in Uganda solamente per un anno, però Katie, affascinata dalla gente del posto e dalla cultura, dopo il primo viaggio decise di ritornare e di rimanere per farlo diventare la sua casa. Inoltre, fondò l’organizzazione Amazima Ministries International per fornire assistenza e supporto alle persone bisognose.

All’età di 23 anni decise di voler diventare una mamma adottiva e prese con sè 13 bambine. “Probabilmente esistono molte storie che racccontano il dolcissimo momento in cui i genitori adottivi vedono per la prima volta i propri figli. Io ho avuto la fortuna di sperimentarlo e credo che questo sentimento sia ancora più profondo dell’amore”, afferma Katie.

Le sue bambine adottive le hanno insegnato delle importanti lezioni d’amore e di armonia spirituale. Nel 2015 ha conosciuto Benji Majors, un uomo che come lei ha intrapreso un viaggio in Uganda per poter aiutare le persone in difficoltà. I due si sono sposati e nel 2016 è nato il loro 14° figlio, Noah.

Katie vive in una grande casa nella città di Jinja, sulle sponde del Lago Vittoria, insieme a Benji ed ai loro 14 figli. La donna di mattina trascorre il proprio tempo insieme alla famiglia, mentre il pomeriggio si dedica alle pratiche amministrative della propria organizzazione. Inoltre, ha anche scritto un libro intitolato “Kisses from Katie” che ha avuto grande successo.

Ora Katie vive con un modesto stipendio e con i proventi del proprio libro ed, ogni giorno, continua ad aggiungere sempre più pagine alla propria bella storia di amore e di compassione verso il prossimo. Un prezioso esempio per tutti.

Cosa ne pensi della storia di questa generosa ragazza? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere questo grande esempio con i tuoi amici e di appoggiarci con un Like sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Condivisioni 2K

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *