E il coccodrillo come fa? C’è qualcuno che lo sa

È dal 1993 che il popolo italiano si sta facendo una domanda:

“Il coccodrillo come fa?”

Si tratta di una canzone scritta dal cantante e compositore italiano Oscar Avogadro, divenuto noto per essere l’autore di canzoni come “Rossetto e cioccolato” cantata da Ornella Vanoni, “E la luna bussò” scritta per Loredana Bertè ed altri titoli di successo.

Probabilmente, ognuno di noi ha sentito o canticchiato almeno una volta questo divertente ritornello, ma il celebre brano “Il coccodrillo come fa?” è stato cantato per la prima volta nel 1993 dai piccoli Carlo Andrea e Gabriele durante la trentaseiesima edizione dello Zecchino d’Oro, la quale è stata vinta proprio da questo pezzo.

L’obiettivo dei bambini nella canzone è quello di imparare come fanno i diversi animali a comunicare tra di loro e vengono menzionati il cane, il gatto, la rana e molti altri, ognuno seguito dal proprio verso.

Di seguito il video della canzone interpretata per la prima volta durante lo Zecchino d’Oro:

Il “problema” arriva quando viene chiesto il verso del coccodrillo, perché “non cè nessuno che lo sa!”. Vengono menzionati diversi luoghi comuni su questo temibile animale, tra i quali le famose “lacrime di coccodrillo” ma, di fatto, nessuno è in grado di imitare il suo verso.

Ebbene, nonostante fossero in tanti a pensare che i coccodrilli fossero muti, qualcuno è stato in grado di far luce su questo interrogativo che perseguita molte persone da diversi anni.

Sul web, di recente, sono apparse diverse pubblicazioni nelle quali viene detto che il coccodrillo trimbula. Ovvero, emette una serie di suoni tremuli o sibilanti differenti tra loro e che possono essere sia gravi che acuti a seconda della situazione ed a volte quasi impercettibili per l’orecchio umano. Tuttavia, questo termine non compare nei dizionari di lingua italiana e si sostiene che provenga dal termine inglese “to tremble“, che signica letteralmente tremare, vibrare. Sulla Repubblica, all’interno di un articolo del 2014, la scrittrice Elena Stancanelli riporta: “Il coccodrillo trimbula, per chi se lo chiedesse, e durante la stagione dell’accoppiamento, passa da un leggero trimbulare sibilante a un trimbulare tutto ruggiti e muggiti”.

Addirittura, i piccoli di coccodrillo comunicano con la propria mamma ancora quando si trovano all’interno delle uova ed emettono una sorta di miagolio per attirare la sua attenzione.

Di seguito il video con la registrazione del verso del coccodrillo:

Gli altri versi degli animali:

Li conoscevi tutti? 🐳 🐒*L'orso: Ruglia – Bramisce*Tacchino: Gloglotta – Gorgoglia.

Geplaatst door Curiosando si impara op woensdag 7 februari 2018

Sapevi che il coccodrillo trimbula? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere con i tuoi amici di modo che finalmente tutti possano sapere come fa il coccodrillo 🙂

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Condivisioni 68

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *