Una madre trova il figlio inginocchiato a pregare in un supermercato, poi guarda sopra di lui e rimane a bocca aperta

L’immagine di una mamma o di un padre che si reca al centro commerciale o al supermercato con il proprio figlio è abbastanza comune. Un po’ come, per i genitori, è abbastanza diffusa la preoccupazione di poterli perdere di vista anche per un solo istante. E, a dire il vero, può anche capitare, dato che basta una piccola distrazione affinché la curiosità e la vivacità dei più piccoli li porti lontano anche decine di metri dai loro tutori.

Ed è attraverso un episodio analogo che una mamma, pochi mesi fa, è stata protagonista di una scoperta significativa. È stato per lei spontaneo dopo aver perso il figlio iniziare a correre alla ricerca di dove potesse essersi cacciato. Momenti di perdizione, di preoccupazione e di pensieri negativi che nessun genitore vorrebbe passare.

Per sua fortuna sono bastati pochi minuti per ritrovarlo, ma l’immagine che si è trovata davanti è stata piuttosto insolita.  Il bambino, infatti, era inginocchiato di fronte ad una panchina. Apparentemente sembrava una situazione poco significativa e ricca di interrogativi, fino a che la donna si è resa conto che un po’ più in alto c’era affisso sulla parete quello che sembrava un cartellone pubblicitario blu.

In realtà quella non era una semplice inserzione, ma qualcosa di decisamente più toccante. Su quella parete, infatti, c’era uno slogan che invitava a prendere atto del fatto che “Ogni secondo conta” e l’immagine di diversi bambini scomparsi.

https://www.facebook.com/895kvne/photos/a.132842472926.110846.92343107926/10154686392767927/?type=3&theater

Un’immagine che ha lasciato il segno e che è diventata virale grazie alla capacità e alla lucidità della madre nell’immortalare il momento e che ha toccato il cuore soprattutto delle famiglie che devono convivere con il dramma di aver perso le tracce dei loro figli.

Uno scatto che suggerisce quanto buono sia l’animo di questo bimbo, che si immaginava essere in chissà quale reparto “videogiochi” del centro commerciale e che, invece, era lì inginocchiato a regalare un pensiero a chi aveva avuto genitori meno fortunati di sua madre che lo aveva ritrovato lì. Davanti ad una panchina, inginocchiato e sotto quel cartellone blu così pieno di significato.

Un episodio che, ancora una volta, insegna quanto la sensibilità dei bambini possa superare quelle degli adulti e come il loro insospettabile altruismo vada solo “allenato” ed “educato”.

Cosa ne pensi del gesto di questo piccolino? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere questa bella storia con i tuoi amici.

Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

Back to top button