7 cose salutari da mangiare quando hai voglia di uno spuntino, anche durante la notte

Vivere in una zona del mondo sviluppata ha tantissimi “pro”, ma anche qualche “contro”. A tutti noi, infatti, sembrerà normale camminare per i corridoi di un supermercato e seguire con gli occhi scaffali pieni di ogni tipo di alimento. Non tutti salutari, non tutti ideali per una dieta equilibrata.

Molto spesso si tratta di alimentati trattati, ricchi di conservanti, zuccheri, sale e additivi. Gli esperti, invece, raccomandano di consumare prevalentemente cibi da acquistare quando sono ad uno status quanto più vicino possibile all’inizio della filiera alimentare.

Ed è proprio per questo che si dovrebbero privilegiare gli ortaggi o comunque le carni a Km 0. Ci sono, inoltre, fasi della giornata in cui si avverte la necessità di sgranocchiare qualcosa e in cui bisogna fare delle scelte oculate per evitare di alterare il naturale equilibrio del nostro metabolismo.

Non si dovrebbe fare, ma non si può negare che, talvolta, nel cuore della notte o prima di andare a dormire si generi in noi la necessità di dare ascolto a quel “buco allo stomaco” che richiede immissione di cibo.

Secondo gli esperti, ci sono alimenti più indicati di altri per soddisfare questa necessità e, di seguito, vi proponiamo sette soluzioni salutari che possono, evidentemente, essere riproposte anche in altre fasi della giornata:

Latte: contiene melatonina che aiuta a dormire, oltre ad una combinazione ottima di carboidrati e proteine in grado di dare senso di sazietà. D’inverno e nelle ore notturne prenderlo caldo può avere funzione rilassante.

Frutta e ricotta: l’abbinamento di ricotta (o fiocchi di latte) e frutta, è una combinazione sufficientemente nutritiva. Attenzione a scegliere la ricotta non troppo grassa e allo stesso tempo bisogna privilegiare frutti come uva, pesche e banane che non causano un drastico aumento della glicemia.

Sedano e burro di arachidi: il sedano è un alimento dal basso apporto calorico, la sua croccantezza lo rende molto sfizioso da masticare. Spalmarci su un po’ di burro d’arachidi darà quel tocco di proteine e grassi che serve. Occhio a non esagerare con quest’ultimo.

Pop corn fatti in casa, evitando di salarli troppo: abbondano di carboidrati complessi che hanno funzione rilassante e spolverandoli con un velo di parmigiano, il sonno sarà ulteriormente conciliato dalla presenza dell’amminoacido triptofano che si converte in serotonina.

Té senza caffeina: aiuta a frenare la fame, ma fornisce un aiuto naturale per prendere sonno come la camomilla, la lavanda ed il gelsomino.

Ciliegie: contengono fibre, carboidrati e antiossidanti, oltre alla melatonina come il latte. Recenti studi hanno rilevato che il succo di ciliegia aspro aiuta ad addormentarsi ma anche ad avere un sonno soddisfacente.

Fette di tacchino: una piccola porzione di proteine aiuta a rilassarsi e dona una sensazione di sazieta, facilitando di notte la preparazione al sonno.

evgenyatamanenko / 123RF Archivio Fotografico

I consigli che vi proponiamo sono, come al solito, disciplinati da basi scientifiche ed essendo totalmente naturali non contengono controindicazioni nei soggetti in salute che hanno l’unico onere di provarli per sperimentarne l’efficacia.

E tu, cedi alla tentazione per soddisfare il senso di fame prima di andare a letto, oppure riesci a trattenerti? Lasciaci un commento e non dimenticare di condividere queste interessanti informazioni con i tuoi amici. Seguici per altre curiosità sulla pagina Facebook Curiosando si impara.

 

105 Condivisioni

Cosa ne pensi?


Potrebbe interessarti:
<
>