3 lezioni che imparerai dopo la morte di tua madre

La morte è inevitabile per tutti e anche se siamo consapevoli di questo, è difficile perdere qualcuno che si ama. Si sperimenta il dolore della perdita e, in qualche modo, si desidera tornare indietro nel tempo. Quando tua madre, la persona che ti ha dato la vita, se ne va, le tue emozioni e i tuoi sentimenti diventano quasi intollerabili. Non puoi evitare di pensare: “Come è possibile superare questo dolore?”

La madre di una scrittrice molto famosa morì di cancro alle ovaie quando lei era ancora molto piccola, così, questa scrittrice ha deciso di condividere le tre lezioni di vita che ha imparato dopo la morte della propria madre e cosa ha dovuto affrontare per riuscire ad andare avanti.

La prima lezione che impari dopo la perdita di tua madre è che ti rendi conto che le fasi del dolore non sono lineari: non sperimenti il dolore nel suo punto più alto immediatamente dopo la morte, questa quantità di dolore continuerà ad aumentare in maniera progressiva. Di fatto, è possibile che il dolore non sparisca mai completamente o che non si raggiunga mai l’apice di dolore.

Imparerai che il dolore è un processo naturale, esistono emozioni associate a questo e devi permettere loro di esprimersi completamente per riuscire a chiudere il cerchio di dolore. Sperimenterai emozioni di tristezza, colpa, paura, rabbia e, in alcuni casi, di pace. Potrebbe essere un processo estenuante quello che ti consentirà di riconoscere ed esprimere queste emozioni, ma nel farlo riuscirai ad arrivare alla chiusura del cerchio e alla guarigione di cui avrai bisogno dopo la morte di tua madre.

In secondo luogo, anche se non potrai mai rimpiazzare tua madre, potrai eventualmente essere in grado di continuare ad andare avanti: una tecnica che potrebbe aiutarti sarebbe quella di trovare in altri le qualità e le abilità che possedeva tua madre, quelle che ammiravi e che ti aiutavano. Non sarà di certo la stessa cosa che avere tua madre vicino, però ti servirà per riempire il vuoto che sentirai.

In terzo luogo, assicurati di riconoscere le persone che hai al tuo fianco che effettivamente ti amano e ti sostengono. Questo potrebbe includere tuo padre, i tuoi fratelli, il tuo partner, o altri membri della famiglia. Queste sono le persone con le quali avrai più possibilità di capire il percorso che stai attraversando, perché loro stessi avranno già sperimentato le fasi del dolore dopo la perdita di tua madre. Loro ci saranno per te nei tuoi momenti peggiori.

Cosa ne pensi? Lasciaci un commento e salva il contenuto sul tuo diario così che anche i tuoi amici possano leggere queste riflessione. Seguici per altre curiosità sulla pagina Curiosando si impara.

Back to top button